Quota 100

La Quota 100 è una proposta di revisione parziale della Riforma delle Pensioni introdotta nel 2011 durante il Governo Monti dall’allora Ministro Elsa Fornero (insieme di normative in materia previdenziale meglio nota come Riforma Fornero).

L’introduzione della Quota 100, annunciata dai vicepremier Salvini e Di Maio consentirebbe ai lavoratori con i requisiti per l’uscita anticipata dal mondo del lavoro (rispetto alla Legge Fornero) per tutti coloro che vantano un’anzianità lavorativa che, sommata all’età anagrafica, risulti 100. Si ipotizza tuttavia una soglia minima di età pari a 64 anni.

Ad esempio nel 2019, anno in cui il meccanismo della Quota 100 dovrebbe entrare in vigore, un lavoratore che abbia accumulato 35 anni di contributi all’età di 65 anni avrebbe diritto alla pensione, 2 anni prima rispetto alla Riforma pensioni Fornero, secondo la quale il lavoratore, nello stesso anno, dovrebbe andare in pensione a 67 anni di età anagrafica.

Segui PMI.it per tutti gli aggiornamenti, le proposte di legge, la data di entrata in vigore e come calcolare la pensione sulla base della Quota 100.

Tutti gli articoli

Quota 100 in attesa di dettagli: scenari possibili

La prossima Legge di Bilancio conterrà la pensione con la quota 100, somma di età e contributi versati: le regole su calcolo, contributivi figurativi, compatibilità con APe sociale e volontario.

Riforma Pensioni Conte: i punti deboli

La quota 100 privilegia i lavoratori con carriere regolari, abolendo l’APE Social si penalizzano le fasce deboli: critiche Cgil alla Riforma Pensioni.

Pensioni quota 100 e 41: i primi dettagli

Il Governo pensa di inserire la quota 100 nella Legge di Bilancio 2019 facendo slittare la pensione anticipata con 41 anni di contributi: si delinea la Riforma Pensioni Conte.

Riforma Pensioni: la quota 100 del PD

Dal PD un pacchetto di Riforma Pensioni con quota 100 a 63 anni: ok anche ad uscita con 41 anni di contributi, nona salvaguardia, taglio pensioni d’oro e rinnovo opzione donna.

Quota 100 in Legge di Bilancio, l’ipotesi

La Riforma Pensioni annunciata dal Governo Cote in due tranche, con la quota 100 nella prossima Legge di Bilancio e la pensione anticipata a 41 anni di contributi nei prossimi anni: dibattito e ipotesi.