Tratto dallo speciale:

Lavoro, diritti e tutele: nuove regole per Autonomi

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Nuove tutele, sussidi e servizi per Professionisti e Partite IVA nella bozza di Disegno di legge Lavoro collegato alla Legge di Stabilità.

In via di definizione il Ddl Lavoro collegato alla Legge di Stabilità, che il Governo dovrebbe emanare entro la fine dell’anno. Tra gli altri, l’obiettivo è anche quello di incrementare le tutele dei lavoratori autonomi. Le nuove misure si applicheranno ai Professionisti e alle Partite IVA ma non alle imprese e ai piccoli imprendi­tori artigiani e commercianti iscritti alla Camera di Com­mercio.

=> Leggi tutte le norme di tutela della maternità

Maternità

In particolare, il ddl modifica il Dlgs n. 151/2001 (T.u. Maternità) rendendo l’in­dennità di maternità un diritto erogabile alla lavoratrice per cinque mesi, indipendentemente dall’effettiva astensione dal lavoro. Il congedo parentale viene elevato da 3 a 6 mesi e il periodo di fruizione viene elevato da 1 a 3 anni di vita del bambino.

Malattia

In caso di malattia che impedisca al lavoratore autonomo lo svolgimento della profes­sione per più di 60 giorni, il professionista può sospendere il versamento degli oneri previ­denziali per l’inte­ra durata della malattia fino a un massimo di 2 anni. Al termine della malattia potrà pagare il debito previdenziale relativo al periodo di sospensione in rate mensili nell’arco di un periodo pari a 3 volte quello di sospensione.

=> Gestione Separata 2015: le novità INPS

Deducibilità spese

Per quanto riguarda la deducibilità delle spese (al 50%), il ddl prevede una modifica al Tuir (DPR n. 917/1986) che introduce la deducibilità integrale di corsi di formazio­ne, aggiornamento profes­sionale, master, convegni e congressi fino ad un massimo di 10mila euro. Sono inoltre deducibili interamente dal reddito le spe­se sostenute dal lavoratore autonomo, fino ad un massimo di 5mila euro, per servizi personalizzati di certificazione di competenze, orientamento, ricerca, addestramento, sostegno all’auto- imprenditorialità, formazione o riqualificazione professiona­le erogati da organismi accreditati.

=> Deduzioni fiscali: la fattura non basta

Sportello

Previsto infine uno sportello dedicato al lavoro autonomo presso i centri per l’impiego e gli organismi accreditati che svolgerà il compito di raccogliere domanda e offerta di lavoro, fornire informazioni a professionisti e imprese sulle proce­dure per l’avvio di attività autonome e per le eventuali trasformazioni, per l’accesso a commesse e appalti pub­blici e sulle opportunità di credito e agevolazioni pubbliche nazionali e locali.

Aliquote

Ricordiamo che la Legge di Stabilità aveva già introdotto un’altra novità per gli Autonomi: il blocco delle aliquote contributive nella Gestione Separata.

=> Partite IVA free lance: le aliquote 2015-2017

I Video di PMI