Tratto dallo speciale:

Pagamenti INPS di luglio: pensioni, NASpI, RdC, Assegno Unico e Bonus

di Noemi Ricci

scritto il

Il calendario dei pagamenti INPS del mese di luglio 2022: le date per Assegno unico, NASpI, pensioni e quattordicesima, Bonus 200 euro, RdC e PdC.

Per i pagamenti INPS, il mese di luglio si apre con una novità: l’erogazione del Bonus di 200 euro, introdotto per tutti coloro che hanno un reddito entro i 35mila euro lordi annui con il Decreto Aiuti (art. 31 del Dl 50/2022), una indennità anti-inflazione erogata una tantum per aumentare il potere d’acquisto delle famiglie a fronte del recente caro prezzi.

Ci sono poi i consueti pagamenti INPS, ovvero le erogazioni dell’assegno unico, della NASpI, delle pensioni, del Bonus Bebè e della Pensione e del Reddito di Cittadinanza. Vediamo in dettaglio il calendario dei pagamenti INPS di luglio.

Bonus 200 euro di luglio 2022

Il Bonus di 200 euro è erogato con “la retribuzione erogata nel mese di luglio 2022”, così come chiarito dall’INPS con il messaggio n. 2505/2022, che rimarca il requisito in base al quale l’indennità una tantum è pagata assieme alle competenze di luglio (e pertanto richiede di risultare assunti o già titolari di una prestazione INPS per poter ricevere il bonus in automatico).

Bonus 200 euro dipendenti: a chi spetta

In particolare l’Istituto ha precisato che “la retribuzione nella quale riconoscere l’indennità da parte dei datori di lavoro è quella di competenza del mese di luglio 2022, oppure, in ragione dell’articolazione dei singoli rapporti di lavoro (ad esempio, part-time ciclici) o della previsione dei CCNL, quella erogata nel mese di luglio del corrente anno, seppure di competenza del mese di giugno 2022. Il rapporto di lavoro, in ogni caso, deve sussistere nel mese di luglio 2022”.

Ricordiamo che hanno diritto al bonus anche le seguenti categorie di lavoratori dipendenti:

  • coloro che sono in cassa integrazione;
  • chi riceve gli ammortizzatori versati da FIS, Fondi di solidarietà, CISOA;
  • lavoratori in congedo;
  • lavoratori in somministrazione;
  • dipendenti stagionali assunti entro il 23 giugno (diversamente, rientrano nel bonus 200 euro su domanda, in presenza dei requisiti di cui all’articolo 32).

=> Bonus 200 euro a chi non spetta l'indennità

Bonus 200 euro pensionati: a chi spetta

Il Bonus 200 euro spetta a tutti i titolari di almeno un trattamento pensionistico obbligatorio con decorrenza entro il 30 giugno 2022. Più in particolare, a parte i neo-pensionati per i quali il primo assegno decorre a partire dal prossimo primo luglio e  i pensionati residenti all’estero, tutti i titolari di forme di pensione obbligatoria danno diritto al Bonus, sia quelle versate dall’INPS sia quelle degli istituti previdenziali privati dei professionisti.

Danno inoltre diritto all’indennità una tantum anche i seguenti trattamenti:

  • pensione o assegno sociale;
  • pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti;
  • trattamenti di accompagnamento alla pensione: qui non ci sono ulteriori precisazioni nel testo della norma (articolo 32 del dl 50/2022), ma la formulazione dovrebbe comprendere, ad esempio, l’APE sociale, oppure l’indennizzo commercianti.

Pensioni di luglio 2022 più ricche

A parte l’erogazione del Bonus di 200 euro per i pensionati con i requisiti di reddito e la quattordicesima pensione per i redditi bassi ed i requisiti anagrafici., dal punto di vista del calendario non ci sono novità per l’erogazione delle pensioni di luglio 2022, pagate dall’1 al 7 luglio (in base al cognome) per chi riscuote la pensione allo sportello. Sia per chi riceve la pensione presso gli uffici postali che coloro che la ricevono direttamente sul proprio conto postale o bancario, la data valuta è quella del 1° luglio 2022.

Pagamento NASpI a luglio 2022

Secondo il calendario pagamenti INPS, la NASpI di luglio 2022, ovvero l’indennità di disoccupazione per i lavoratori subordinati, verrà corrisposta a partire dal giorno 15 del mese. Ricordiamo tuttavia che il giorno preciso dell’accredito può dipendere da caso a caso, in base al giorno in cui è stata inoltrata la domanda all’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale. Per avere dettagli maggiori si consiglia di consultare il proprio fascicolo previdenziale.

Ricarica RdC e PdC di luglio 2022

La ricarica della card del Reddito di Cittadinanza e della Pensione di Cittadinanza di luglio 2022 seguono il consueto calendario:

  • intorno al 15 luglio verranno ricaricate le PdC e RdC card a coloro che percepiscono il sussidio per la prima volta o a seguito di rinnovo;
  • intorno al 27 luglio verranno effettuati gli accrediti ai beneficiari di Pensione e Reddito di Cittadinanza che lo hanno già ricevuto almeno una volta.

Assegno Unico: luglio 2022 fa da spartiacque

Il 30 di giugno è stato il termine ultimo per presentare la domanda di Assegno unico ottenendo anche gli arretrati a partire da marzo. Se la domanda è stata presentata correttamente, l’Assegno viene pagato entro il 15 del mese. A chi ha fatto o farà domanda per la prima volta a partire dal 1° luglio, invece, non verranno erogati arretrati annuali, ma solo le mensilità spettanti dal momento di presentazione delle domande (il sussidio è erogato in 12 mensilità, per le spettanze del periodo marzo – febbraio dell’anno successivo).

Bonus Bebè di luglio 2022

L’accredito del Il Bonus Bebè relativo al mese di luglio 2022 (Assegno di natalità, ovvero il contributo economico concesso per 12 mesi alle famiglie per ogni figlio nato, adottato o in affido preadottivo), avverrà a partire dal 10-18 luglio (in riferimento al mese precedente), con differenze da persona a persona, in base al momento di presentazione della domanda. Come per la NASpI, è sempre consigliabile verificare il proprio fascicolo previdenziale INPS.

Ricordiamo che il beneficio non è stato prorogato per il 2022, perché sostituito dall’Assegno Unico, quindi l’erogazione del Bonus Bebè di luglio riguarda le domande relative agli eventi (nascite o ingressi in famiglia) che si sono verificati entro il 31 dicembre 2021.