Tratto dallo speciale:

Riscatto laurea flessibile: come funziona

di Redazione PMI.it

scritto il

Riscatto laurea flessibile: come funziona lo sconto previsto dal decreto pensioni che permette un anticipo pensionistico fino a 5 anni.

Il decreto di riforma pensioni, tra le varie misure, ha introdotto anche il riscatto della laurea flessibile e scontato, con la possibilità di riscattare gli anni di laurea solo ai fini del diritto a pensione, ottenendo un anticipo pensionistico fino a 5 anni e la possibilità di portare in detrazione il 50% dell’onere.

Al momento il riscatto laurea flessibile è riservato agli under 45 che lavorano dal 1996.

Riscatto laurea scontato

Coloro che rientrano nella condizione di non aver maturato alcuna contribuzione prima del 31 dicembre 1995 e di non essere titolari di pensione potranno contare su uno sconto dell’importo dovuto per il riscatto della laurea.

Il costo del riscatto agevolato degli anni di università ha un ammontare uguale per tutti: 5.241,30 euro per ogni anno riscattato, con uno sconto medio, rispetto al riscatto tradizionale, di quasi il 60% dell’onere (il risparmio dipende in realtà dall’ammontare dell’attuale retribuzione).

=> Riscatto Laurea: calcola online il costo

In pratica, prevede la possibilità di effettuare l’operazione con le stesse regole di chi è ancora inoccupato.

Riscatto laurea flessibile

Da precisare che si tratta di un’opzione facoltativa, i potenziali beneficiari possono scegliere ancora anche il riscatto ordinario. Inoltre, si possono riscattare anche soltanto alcuni periodi e non tutto il corso di studi.

Chi lavora da prima del 1996 non può accedere a questa agevolazione, pensata per semplificare l’accesso alla pensione a coloro che avranno l’assegno previdenziale interamente calcolato con il sistema contributivo.

=> Calcolo pensione con sistema retributivo, contributivo o misto

Poiché non si possono avere più di 45 anni, il riscatto della laurea agevolato non si può utilizzare per la quota 100, che richiede almeno 62 anni di età.