Poste Italiane: nuove assunzioni dal 2019

di Redazione PMI.it

scritto il

Il sottosegretario al lavoro Claudio Durigon annuncia l'anticipo al 2019 del piano di assunzioni in Poste Italiane, grazie a pensioni anticipate e nuovi investimenti.

Entro il 2019, saranno 7.500 le assunzioni previste dal Poste Italiane: un programma ambizioso anticipato dal sottosegretario al lavoro Claudio Durigon e motivato dalla riforma delle pensioni, che dovrebbe consentire un sostanzioso turnover.

Da una parte, infatti, con la riforma delle pensioni libereremo nuovi posti di lavoro per i nostri giovani e dall’altra lavoriamo attivamente per incentivare le assunzioni.

A favorire i nuovi inserimenti saranno anche i cospicui investimenti previsti dalla Legge di Bilancio. Secondo Durigon, Poste Italiane potrà così anticipare gli ingressi inizialmente previsti per il 2020.

Poste sarà in grado di accelerare al 2019 i propri obiettivi assunzionali inizialmente previsti per il 2020 in seguito all’accordo dello scorso 3 giugno con tutte le Organizzazioni Sindacali maggiormente rappresentative (Cgil, Cisl, Uil, Cisal-Failp, Confsal, Ugl).

È sempre il sottosegretario a mettere in evidenza come il vasto progetto abbia un duplice scopo, rispettivamente migliorare l’occupazione e potenziare i servizi per i cittadini.

I Video di PMI

I contratti di lavoro dopo il Jobs Act