Che ne faccio di un euro? Una srl semplificata!

di Barbara Weisz

scritto il

Un’idea, un euro, la tua impresa: è lo slogan scelto dalla campagna di comunicazione “Impresa a un euro“, con cui il Governo si rivolge ai giovani per incentivare la costituzione delle nuove srl semplificate introdotte dal Decreto Liberalizzazioni ( art. 3 Dl 1/2012, convertito con la legge 27/2012).

Trattandosi di imprese destinate a soci sotto i 35 anni, i mezzi privilegiati per pubblicizzarli sono Web e social network: su Youtube c’è una pagina dedicata, con quattro video realizzati da giovani, che in 30 secondi rispondono alla domanda: che ci faccio con un euro?

=> Ecco come costituire una Srl semplificata a un euro

I requisiti per aprire le srl semplificate a un euro:

    • I soci non devono aver compiuto i 35 anni di età  alla data della costituzione della società .
    • L’atto costitutivo deve essere redatto per atto pubblico in conformità  al modello standard tipizzato (contenuto nel decreto ministeriale 138/2012, in vigore dal 29 agosto 2012, leggi qui).
    • Il capitale sociale deve essere pari ad almeno un euro e inferiore a 10mila euro, sottoscritto e interamente versato alla data della costituzione.
    • Il conferimento deve essere in denaro e va versato all’organo amministrativo.
    • Gli amministratori devono essere scelti tra i soci.
    • Nella denominazione dovrà  essere specificato che si tratta di SRL Semplificata.

AGEVOLAZIONI

Atto costitutivo e iscrizione nel Registro Imprese esenti da diritto di bollo e di segreteria; non sono dovuti onorari notarili ma è dovuta l’imposta di registro, come precisato dal Consiglio Nazionale del notariato (leggi le indicazioni dei notai).

APPROFONDIMENTI

Per ulteriori informazioni:

Scheda ministeriale sulle Srl per under 35 e campagna video