Tratto dallo speciale:

Umbria, bando per l’internazionalizzazione delle Pmi

di Ermanno Cece

scritto il

Stimolare i processi di internazionalizzazione delle piccole e medie imprese umbre che, in forma aggregata, presentino un progetto volto ad iniziare un percorso o a rafforzare la loro presenza sui mercati esteri.

&201; questo l’obiettivo del bando di prossima pubblicazione (BUR Umbria del 17/03/2010), previsto nell'Accordo di Programma tra Regione Umbria, Ministero dello Sviluppo Economico e del Commercio Internazionale – Convenzione con l'Istituto Nazionale per il Commercio Estero (Ice) – Anno 2009.

Il bando, la cui dotazione finanziaria ammonta a 330 mila euro, finanzierà  progetti realizzare da imprese operanti nell'ambito dei settori moda, tessile, abbigliamento ed altri settori manifatturieri, fortemente rallentati dalla crisi economico-finanziaria abbattutasi sull'intero sistema produttivo regionale e che ha aumentato notevolmente le difficoltà  di penetrazione promozionale e commerciale nei mercati esteri.

Possono accedere alle agevolazioni le aggregazioni formalmente costituite di almeno 3 imprese, consorzi o società  consortili.

Il contributo, concedibile nel limite massimo di €80.000,00 per ciascun progetto, fino al 50% dei costi ammissibili, finanzia le seguenti azioni:

  • partecipazione a manifestazioni fieristiche e rilevanti eventi commerciali all'estero;
  • organizzazione di iniziative di cooperazione industriale, commerciale e di export per imprese aggregate in mercati esteri ritenuti prioritari;
  • promozione, comunicazione e marketing per la realizzazione temporanea, per un periodo non superiore ai 12 mesi, all'estero, di showroom, centri espositivi, centri servizi per la commercializzazione di prodotti regionali e per l'esportazione di servizi;
  • servizi di consulenza legale, finanziaria e commerciale per aggregazioni di imprese, analisi di mercato, studi e ricerche settoriali per il consolidamento della presenza sui mercati internazionali.

Le domande per partecipare al bando debbono essere presentare alla Regione Umbria a partire dal giorno successivo dalla data di pubblicazione sul BUR ed entro e non oltre il 30 giugno 2010.

Sempre a supporto delle imprese interessate a realizzare progetti di sviluppo all’estero, dallo scorso primo marzo è operativo il Centro per la promozione dell'internazionalizzazione delle imprese umbre – Centro estero Umbria.

Costituito per iniziativa della Regione Umbria e delle Camere di Commercio di Perugia e Terni, il nuovo organo ha il compito di programmare, coordinare e monitorare in modo unitario le politiche pubbliche e gli strumenti di intervento a sostegno dell'export e della internazionalizzazione delle imprese.

Tra gli obiettivi, figurano anche la collaborazione con i programmi e le attività  dei soggetti operanti a livello nazionale, vale a dire Ice, Sace, Simest e Ministero dello Sviluppo Economico, il sostegno a programmi organici che consentano di individuare nuovi mercati ed il supporto alla penetrazione commerciale attraverso selezione dei beneficiari e dei settori che presentano le maggiori potenzialità .

I Video di PMI

Nuove imprese a tasso zero