Tratto dallo speciale:

Commercialisti e avvocati aziendali: nuovi adempimenti

di Noemi Ricci

scritto il

Nuova procedura telematica per la comunicazione a carico di commercialisti ed avvocati che svolgono adempimenti in materia di lavoro su delega aziendale.

Con Nota congiunta n. 32/2018, il Ministero e l’Ispettorato Nazionale del Lavoro hanno reso nota la nuova procedura che dal 1° marzo dovranno utilizzare avvocaticommercialisti ed esperti contabili che svolgono per conto delle aziende adempimenti in materia di lavoro: si tratta dell’obbligo di comunicazione nei confronti degli ispettorati competenti.

=> Come aprire uno studio di dottore commercialista

Comunicazione telematica

Si tratta di una nuova procedura informatizzata che sostituisce la precedente modalità cartacea, così da consentire agli uffici il monitoraggio dell’effettivo rispetto degli obblighi di comunicazione e la realizzazione di una vera e propria banca dati dei professionisti che intendono operare ai sensi dell’art. 1 della Legge n. 12/1979.

La comunicazione va effettuata prima del compimento di qualsiasi atto gestionale riferibile all’attività delegata e va modificata se si aggiunge o viene meno un ambito provinciale dove il professionista opera. Tale comunicazione deve essere effettuata anche dai professionisti che hanno già ottemperato all’obbligo comunicazionale secondo le pregresse modalità.

=> Pensione avvocati: requisiti e limiti

Modello di comunicazione

Il modello di comunicazione, il cui accesso è consentito solo ed esclusivamente attraverso le credenziali SPID, è disponibile online sul portale istituzionale dell’INL e si compone essenzialmente di due parti:

  • una in cui vanno inseriti i dati relativi al soggetto autorizzato (Dati anagrafici, Residenza, Iscrizione all’Albo, Studio);
  • una in cui vanno indicati gli ambiti provinciali in cui sono situate le imprese che hanno affidato la tenuta del LUL al professionista, il quale è tenuto ad indicare la data iniziale e l’eventuale data finale del relativo incarico.

Fonte: Ministero del Lavoro