Contributi alle PMI con certificazione ambientale

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Approvato in Senato, il testo del Collegato Ambientale alla Legge di Stabilità torna alla Camera: ecco le certificazioni ambientali che offrono accesso prioritario ai contributi pubblici.

Nell’ambito dei contributi pubblici le PMI in possesso di certificazioni ambientali (registrazione EMAS, marchio Ecolabel UE, ISO14001 e ISO50001) avranno accesso prioritario e una riduzione delle garanzie richieste. Lo prevede il testo del Collegato Ambientale alla Legge di Stabilità attualmente allo studio della Camera e prossimo all’approvazione, dopo aver ottenuto quella del Senato.

=> Le certificazioni ambientali ISO 14001:2004 ed EMAS

  • Contributi. A beneficiare dell’agevolazione in graduatoria per l’accesso ai fondi pubblici prevista dall’articolo 17 del Disegno di Legge n. 1676, recante disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali, saranno le sole imprese già certificate al momento della domanda di contributo.
  • Garanzie. La versione del Ddl approvata dal Senato prevede inoltre riduzioni delle garanzie richieste alle imprese che intendano accedere agli appalti per la fornitura di beni e servizi ecologici, se in possesso delle certificazioni ambientali.

L’obiettivo del Disegno di Legge collegato alla Stabilità 2016 è quello di migliorare l’impatto ambientale dei cicli produttivi delle imprese puntando sulle certificazioni ambientali.

Norma ISO 14001

La norma UNI EN ISO 14001 del 1996, revisionata nel 2004, è uno strumento internazionale volontario, applicabile a tutte le tipologie di imprese, che specifica i requisiti di un sistema di gestione ambientale. Viene rilasciata da un organismo certificatore indipendente che deve però essere autorizzato dall’Ente Italiano di Accreditamento Accredia.

=> Focus sulle certificazioni ISO

Regolamento EMAS

L’EMAS (Enivironmental Management and Audit Scheme) è un sistema comunitario di ecogestione e audit ambientale. In pratica, è anch’esso un sistema di certificazione, che riconosce a livello europeo il raggiungimento di risultati di eccellenza nel miglioramento ambientale. Il Regolamento (CE) n. 1221/2009 del Parlamento Europeo e del Consiglio, è entrato in vigore a gennaio 2010, in sostituzione del precedente Regolamento Comunitario EMAS del 2001. Le organizzazioni che volontariamente lo implementano si impegnano a redigere una dichiarazione ambientale in cui sono descritti gli obiettivi raggiunti e come si intende procedere nel miglioramento continuo.

Ecolabel UE

L’Ecolabel è un marchio europeo di qualità ecologica per servizi e prodotti. Uno standard volontario come i sistemi ISO 14000 ed EMAS, il suo scopo è contribuire alla riduzione dell’impatto ambientale nelle attività d’impresa, favorendo la produzione e il consumo sostenibile.

ISO 50001

La certificazione ISO50001 “Sistemi di gestione dell’energia – Requisiti e linee guida per l’uso” è la norma che specifica i requisiti per creare, avviare, mantenere e migliorare un sistema di gestione dell’energia. L’obiettivo è di incentivare il miglioramento continuo della prestazione energetica, ovvero dell’efficienza energetica, nonché del consumo e dell’uso dell’energia.

I Video di PMI

Fondo di Garanzia per PMI