Tratto dallo speciale:

Energia, ENEA ed Eni collaborano per la transizione ecologica

di Redazione PMI.it

scritto il

Accordo Eni ed ENEA per la produzione e lo stoccaggio di energia pulita, lo sviluppo di soluzioni industriali e la ricerca per la transizione ecologica.

Avviare progetti di ricerca nei settori della decarbonizzazione e transizione ecologica ed energetica, promuovendo iniziative congiunte basate sull’apporto di risorse umane, finanziarie e tecniche: questo l’obiettivo dell’accordo siglato tra ENEA ed Eni, un Joint Cooperation Agreement (JCA) che segna l’inizio di una collaborazione sempre più stretta per lo sviluppo e di nuove forme di energia pulita.

L’intesa è stata firmata dal Presidente di ENEA, Gilberto Dialuce, e dall’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi. Si tratta di un accordo di durata triennale che riguarda lo sviluppo di prototipi, tecnologie e processi innovativi, studi di fattibilità e analisi di scenario, ma anche lo scambio di competenze e conoscenze e il lancio di iniziative per un valore di oltre 8 milioni di euro.

Entrando nel dettaglio dell’intesa, per quanto riguarda le fonti rinnovabili è prevista l’identificazione di contesti di utilizzo innovativi per il solare a concentrazione, anche valutando lo sviluppo di sistemi combinati di generazione e stoccaggio termico e la promozione di partnership nazionali ed internazionali per la progettazione di soluzioni industriali.

In ambito supercomputing, invece, la partnership svilupperà tecnologie e hardware di nuova generazione per un innovativo sistema di High Performance Computing (HPC) ad alta efficienza energetica e di calcolo.

ENEA ed Eni, inoltre, collaboreranno nel campo della superconduttività per lo sviluppo di una tecnologia innovativa per il design e la realizzazione di un sistema di rilevazione e prevenzione del Quench (perdita delle caratteristiche superconduttive) in un magnete a superconduttori HTS.

Il legame tra Eni e i centri di ricerca di eccellenza come ENEA assume un ruolo sempre più profondo e decisivo per poter tracciare insieme il futuro dell’energia – sottolinea Claudio Descalzi di Eni -, catalizzando competenze e capacità per implementare tutte le soluzioni disponibili in tempi rapidi.

L’accordo si inquadra nell’ambito della nostra mission nel campo della ricerca applicata per sviluppare partnership con le imprese, trasferendo tecnologie innovative e servizi avanzati per la crescita e la competitività – commenta Gilberto Dialuce, Presidente di ENEA.