Incentivi alle start-up abruzzesi

di Teresa Barone

scritto il

Contributi per l’avvio di start-up nella Provincia di Teramo: la CCIAA stanzia 90mila euro per le nuove imprese.

La Camera di Commercio di Teramo concede contributi per favorire la nascita di start-up in ambito provinciale, sostenendo le PMI di tutti i settori produttivi che siano iscritte al registro della CCIAA a partire dal 1 gennaio 2014. Gli incentivi erogati alle nuove imprese possono essere utilizzati per coprire le spese relative agli investimenti materiali e immateriali, in particolare relative ai costi di costituzione dell’impresa, alla partecipazione a corsi di formazione professionale, all’acquisto di beni strumentali e al rinnovo e ristrutturazione di locali, all’eventuale franchising e all’acquisto di software gestionale, alla registrazione di marchi e brevetti, alla comunicazione e alle ricerche di mercato.

=> Scopri tutti i bandi per le start-up

Contributi a fondo perduto

Le start-up ammesse al bando possono contare su un contributo a fondo perduto fino al 70% delle spese sostenute, precisamente fino a un massimo di 4500 euro per le ditte individuali e fino a 6mila euro per le società.

Come ottenere gli incentivi

Le PMI interessate a ottenere i contributi possono inviare le richieste dal 1 aprile fino al 31 ottobre 2014. Il bando è pubblicato sul sito della CCIAA di Teramo. (=> Leggi tutte le news per le PMI dell’Abruzzo)

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali