Incentivi alle start-up sociali in Piemonte

di Teresa Barone

scritto il

Sostegno alle nuove imprese sociali astigiane nell’ambito del progetto “Start-up imprenditoria sociale”.

Avviare nuove imprese sociali entro i primi mesi del 2014: questa la finalità del bando promosso dalla Camera di Commercio di Asti in adesione all’iniziativa “Start up imprenditoria sociale“, promossa da Unioncamere  in collaborazione con Universitas Mercatorum. Numerosi i settori coinvolti nell’iniziativa, che offre sostegno ai nuovi imprenditori nell’ambito dell’assistenza socio-sanitaria, dell’educazione, dell’istruzione e formazione, della ricerca e dei servizi culturali.
Gli aspiranti imprenditori del settore sociale saranno supportati da tutor e consulenti fino alla fine del 2013 per promuovere lo sviluppo dei progetti imprenditoriali e la definizione del business plan. La CCIAA offrirà anche sostegno e informazioni in materia di accesso al credito, come ha affermato il Presidente dell’ente camerale Mario Sacco: «L’impresa sociale è preziosa e va aiutata con risorse dedicate. (=> Torino capitale delle start-up innovative)
Per migliorare la qualità della vita del nostro territorio sono essenziali i servizi finalizzati alla salute e alla crescita umana e professionale, così come quelli che tutelano l’ambiente, i beni culturali e promuovono il turismo. Questi settori rappresentano una significativa chance di lavoro per i nostri giovani.» Le domande per ottenere gli incentivi possono essere inviate entro il 30 settembre. Maggiori informazioni sul progetto sono pubblicate sul sito della CCIAA di Asti. (=> Leggi tutte le news per le PMI del Piemonte)

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali