Bando R&S per PMI danneggiate dal sisma

di Teresa Barone

scritto il

Contributi per finanziare progetti di ricerca e sviluppo alle imprese delle filiere produttive situate nei Comuni emiliani danneggiati dal sisma.

La Regione Emilia-Romagna stanzia contributi per favorire progetti di Ricerca e Sviluppo nei territori colpiti dal sisma del maggio 2012, favorendo l’attività delle principali filiere produttive locali. Il bando “Interventi a favore della ricerca industriale delle imprese operanti nelle filiere maggiormente coinvolte dagli eventi sismici del maggio 2012 “ è destinato alle PMI produttrici di beni e servizi operative nella filiera produttiva biomedicale, meccatronica e motoristica, agroalimentare, ceramica e costruzioni, ICT e produzioni multimediali. => Microcredito post sisma per le PMI emiliane I contributi possono essere utilizzati per finanziare i progetti basati su una spesa non inferiore a 150mila euro e non ancora avviati alla data di invio delle domande: sono previsti contributi in conto capitale pari al 50% delle spese ammesse per la ricerca industriale, e pari al 25% per lo sviluppo sperimentale. => Leggi tutte le news per le PMI dell’Emilia RomagnaSono anche previste maggiorazioni per le imprese che si impegnano ad assumere a tempo indeterminato nuovi ricercatori: più precisamente, gli importi sono elevati fino al 60% per la ricerca industriale e fino al 35% per lo sviluppo sperimentale per le micro o piccole imprese che avviano un contratto a tempo indeterminato e per le medie imprese che assumono due ricercatori. (Il bando è pubblicato sul Bollettino Regionale della Regione Emilia Romagna).

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali