Sisma Emilia: contributi alle PMI per ripristino attività

di Teresa Barone

scritto il

Pubblicate le nuove linee guida per richiedere i contributi a fondo perduto finalizzati alla ricostruzione post sisma in Emilia.

Dalla Regione Emilia Romagna arrivano nuove linee guida destinate e disciplinare l’erogazione di contributi alle imprese per il ripristino delle attività produttive, danneggiate a causa degli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012.

=> Incentivi alle PMI agricole emiliane terremotate

Si tratta di incentivi destinati alle imprese appartenenti a tutti i settori produttivi e situate nelle Province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia, beneficiarie di aiuti regionali stanziati per finanziare una pluralità di interventi.

I fondi possono essere usati per: ripristino immobili danneggiati, riparazione e riacquisto dei beni mobili strumentali, ricostituzione delle scorte connesse all’attività dell’impresa, delocalizzazione delle attività danneggiate al fine di garantirne la continuità produttiva, provvedere ai danni economici subiti dai prodotti.

Gli incentivi consistono in contributi a fondo perduto concessi previa presentazione di perizia giurata, il cui valore può variare tra il 50% e il 100% dei costi ammissibili.

=> Sicurezza imprese colpite dal sisma: 72,8 mln dall’INAIL

Nel caso in cui sia presenta una copertura assicurativa, il contributo sarà definito in base alla differenza tra i costi complessivi e gli indennizzi assicurativi corrisposti.

Le domande delle imprese devono pervenire entro il 31 dicembre 2013.

Il bando è pubblicato sul Bur della Regione Emilia Romagna

=> Leggi tutte le news per le PMI dell’Emilia Romagna

I Video di PMI

Resto al Sud per giovani imprenditori