Voucher conciliazione lavoro e famiglia in Piemonte

di Redazione PMI.it

scritto il

Contributi dalla Provincia di Torino a favore delle donne disoccupate o in difficoltà lavorativa per l’acquisto di servizi di conciliazione.

La Provincia di Torino incentiva il lavoro femminile erogando voucher per l’acquisto di servizi volti a favorire la conciliazione tra professione e famiglia. Il bando si rivolge alle donne che hanno la responsabilità di cura di un familiare e che vogliono inserirsi o reinserirsi all’interno del mercato lavorativo locale.

=> Leggi tutti gli incentivi per la conciliazione lavoro-famiglia

I voucher sono concessi ai soggetti che prendono parte a percorsi specializzati mirati a migliorare l’occupabilità, quindi alle donne disoccupate, inoccupate, tirocinanti, lavoratrici in cassa integrazione. Per ottenere gli incentivi è necessario anche essere avviati al lavoro da non più di tre mesi a partire dalla presentazione della domanda, oppure essere inseriti in progetti di cantiere di lavoro.

I voucher concessi dalla Provincia consistono in un contributo economico spendibile per sostenere le spese relative ai servizi socio-educativi per la prima infanzia, scuole per l’infanzia, attività estive, servizi mensa, Centri Educativi Minori e Centri Aggregativi Minori (CEM e CAM), presidi per anziani o assistenza domiciliare da parte di personale specializzato.

=> Congedo paternità e voucher maternità: si parte

I contributi erogati non possono superare la somma di 1000 euro mensili per un limite massimo di 12 mesi.

Per ottenere i voucher è necessario rivolgersi ai Centri per l’Impiego della Provincia di Torino.

Il bando è pubblicato sul sito della Provincia di Torino

=> Leggi tutte le news per le PMI del Piemonte