Tratto dallo speciale:

Premi PAC: bando 2024 per gli incentivi agricoli

di Teresa Barone

31 Gennaio 2024 10:25

In GU il decreto che regola le domande di accesso al sostegno sui premi delle polizze assicurative per la tutela delle produzioni agricole e zootecniche.

È stato pubblicato in GU il decreto del Ministero dell’Agricoltura con le istruzioni per la domanda di accesso al contributo sui premi delle polizze assicurative per la tutela delle produzioni agricole e zootecniche nell’ambito del piano strategico nazionale relativo alla PAC.

L’avviso pubblico si riferisce alla campagna assicurativa per l’anno 2023 e si propone di supportare le imprese del settore della produzione primaria che vogliono assicurare le produzioni contro i rischi meteoclimatici, sanitari, fitosanitari e da infestazioni parassitarie.

Accedono al contributo le spese per la polizza agevolata del raccolto e delle piante basata sul PAI, una sottoscrizione volontaria che può avvenire in forma individuale o collettiva.

La copertura assicurativa deve essere riferita all’anno solare o all’intero ciclo produttivo di ogni coltura, che può anche concludersi nell’anno solare successivo. Le polizze, inoltre, devono essere sottoscritte entro date precise:

  • colture a ciclo autunno primaverile entro il 31 maggio 2023;
  • colture permanenti entro il 31 maggio 2023;
  • colture a ciclo primaverile, e olivicoltura, entro il 30 giugno 2023;
  • colture a ciclo estivo, di secondo raccolto, trapiantate, vivai di piante arboree da frutto, piante di viti portainnesto, vivai di viti e pioppelle entro il 15 luglio 2023;
  • colture a ciclo autunno invernale e le colture vivaistiche, entro il 31 ottobre 2023.

La presentazione dei PAI deve avvenire entro il 31 ottobre 2024, mentre le domande di accesso al sostegno dovranno pervenire non oltre il 31 dicembre 2024.