Tratto dallo speciale:

Bando ristori: contributi ai venditori ambulanti

di Redazione PMI.it

scritto il

La Regione Puglia concede contributi a fondo perduto agli ambulanti soggetti a restrizioni a causa dell'emergenza Covid-19.

La Regione Puglia stanzia risorse per la concessione di contributi a fondo perduto a favore degli ambulanti soggetti a restrizioni in relazione all’emergenza da Covid-19. Il Bando ristori, infatti, si basa su un plafond di 4 milioni di euro destinati a supportare gli operatori ambulanti del commercio su aree pubbliche.

L’avviso, gestito da Unioncamere Puglia e dalle Camere di Commercio territoriali, si rivolge alle realtà imprenditoriali del settore che nel 2020 hanno registrato un calo di fatturato di oltre il 50% rispetto all’anno precedente. Tutte le domande considerate ammissibili avranno diritto al contributo, la cui entità dipenderà dal numero delle richieste e sarà graduata in base alle percentuali di calo di fatturato.

La partecipazione al bando è possibile sia nel caso in cui l’attività viene svolta a livello prevalente sia nel caso in cui è svolta a livello secondario. Il calcolo della perdita di fatturato, inoltre, dovrà essere riferito al fatturato complessivo dell’impresa, tenendo conto degli importi generati da tutte le attività svolte.

Gli aiuti previsti sono cumulabili con altre agevolazioni pubbliche e saranno concessi solo ai destinatari che risultano regolarmente attivi e iscritti nel registro delle imprese presso la Camera di Commercio competente.

Le domande devono essere inviate attraverso la piattaforma RESTART di InfoCamere, fino al 31 gennaio 2022. L’accesso potrà essere effettuato tramite identità digitale SPID oppure tramite Carta Nazionale dei Servizi (CNS) con PIN dispositivo, intestata al titolare dell’impresa.