Tratto dallo speciale:

Indennità Sostegni bis: domanda INPS in scadenza

di Redazione PMI.it

scritto il

In scadenza la domanda INPS di indennità Covid prevista Sostegni bis: bonus 1600 per stagionali e autonomi, 800 euro per agricoli, 950 euro per pescatori.

In scadenza il 30 settembre il termine ultimo per la domanda di indennità Covid-19 previste dal decreto Sostegni bis (DL 73/2021), da inoltrarsi tramite l’apposito servizio sul sito web dell’INPS. Si tratta del ristoro una tantum da 1.600 euro (che diventano 800 euro per agricoli e 950 per pescatori) – destinato alle seguenti categorie di lavoratori:

  • stagionali e somministrati dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
  • stagionali e somministrati appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali;
  • intermittenti;
  • autonomi occasionali;
  • incaricati di vendita a domicilio;
  • subordinati a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori dello spettacolo;
  • operai agricoli a tempo determinato;
  • pescatori autonomi.

Domanda

Devono fare domanda i non beneficiari del bonus Covid del primo decreto Sostegni (una tantum da 2400 euro, previsti dall’articolo 10 del decreto-legge n. 41 del 2021) .  I potenziali destinatari delle indennità di cui ai commi 2, 3, 5 e 6, devono presentare istanza esclusivamente in via telematica, con le proprie credenziali di accesso (PIN, SPID di livello 2, CIE, CNS). In alternativa si può chiamare il Contact Center integrato al numero verde 803 164 da rete fissa (gratuito) oppure al numero 06 164164 da rete mobile (a pagamento).

Codici ATECO Turismo e stabilimenti balneari ammessi

TURISMO
CSC 70501
  1. Alberghi (ATECO 55.10.00):a. fornitura di alloggio di breve durata presso alberghi, resort, motel, aparthotel (hotel&residence), pensioni, hotel attrezzati per ospitare conferenze (inclusi quelli con attività mista di fornitura di alloggio e somministrazione di pasti e bevande).
  2. Villaggi turistici (ATECO 55.20.10).
  3. Ostelli della gioventù (ATECO 55.20.20).
  4. Rifugi di montagna (ATECO 55.20.30):a. inclusi quelli con attività mista di fornitura di alloggio e somministrazione di pasti e bevande.
  5. Colonie marine e montane (ATECO 55.20.40).
  6. Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence (ATECO 55.20.51):

    a. fornitura di alloggio di breve durata presso: chalet, villette e appartamenti o bungalow per vacanze;b. cottage senza servizi di pulizia.

CSC

50102

  1. Attività di alloggio connesse alle aziende agricole (ATECO 55.20.52)

CSC

70501

  1. Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte (ATECO 55.30.00):

    a. fornitura a persone che soggiornano per brevi periodi di spazi e servizi per camper, roulotte in aree di sosta attrezzate e campeggi.
  2. Gestione di vagoni letto (ATECO 55.90.10).
  3. Alloggi per studenti e lavoratori con servizi accessori di tipo alberghiero (ATECO 55.90.20): 

    a. case dello studente;
    b. pensionati per studenti e lavoratori;
    c. altre infrastrutture n.c.a.

CSC

70502

70709

  1. Ristorazione con somministrazione (ATECO 56.10.11):a. attività degli esercizi di ristoranti, fast-food, rosticcerie, friggitorie, pizzerie eccetera, che dispongono di posti a sedere;

    b. attività degli esercizi di birrerie, pub, enoteche ed altri esercizi simili con cucina.

CSC 50102 Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole (ATECO 56.10.12)
CSC 70502
  1. Ristorazione ambulante (ATECO 56.10.42):a. furgoni attrezzati per la ristorazione ambulante di cibo pronto per il consumo;

    b. preparazione di cibo per il consumo immediato presso banchi del mercato.

  2. Ristorazione su treni e navi (ATECO 56.10.50):a. ristorazione connessa all’attività di trasporto, se effettuate da imprese separate.

CSC

70502

70709

  1. Bar e altri esercizi simili senza cucina (ATECO 56.30.00):
    1. bar;
    2. pub;
    3. birrerie;
    4. caffetterie;
    5. enoteche.

CSC

41601

70503

  1. Gestione di stabilimenti balneari: marittimi, lacuali e fluviali (ATECO 93.29.20):a. attività ricreative in spiagge, incluso il noleggio di cabine, armadietti, sedie eccetera.

CSC 70504

40405

40407

  1. Gelaterie e pasticcerie (ATECO 56.10.30)
70504
  1. Gelaterie e pasticcerie ambulanti (ATECO 56.10.41)
CSC 70401
  1. Attività delle agenzie di viaggio (ATECO 79.11.00):a.attività delle agenzie principalmente impegnate nella vendita di viaggi, tour, servizi di trasporto e alloggio, pe r il pubblico e per clienti commerciali;

    b. attività delle agenzie di viaggio: fornitura di informazioni e consigli, pianificazione dei viaggi, organizzazione di viaggi su misura.

  2. Attività dei tour operator (ATECO 79.12.00):a. attività di organizzazione e gestione di viaggi turistici vendute da agenzie di viaggio o direttamente dai tour operator. I viaggi possono includere uno o più dei seguenti servizi: trasporto, alloggio, pasti, visite a musei e ad aree di interesse storico culturale, eventi teatrali, musicali o sportivi.
  3. Attività delle guide e degli accompagnatori turistici (ATECO 79.90.20).
  4. Attività delle guide alpine (ATECO 93.19.92).

CSC

40404

70705

  1. Ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto (ATECO 56.10.20):
    1. preparazione di pasti da portar via “take-away”;
    2. attività degli esercizi di rosticcerie, friggitorie, pizzerie a taglio eccetera che non dispongono di posti a sedere.
CSC 70708
  1. Altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio n.c.a. (ATECO 79.90.19):
    1. altri servizi di prenotazione connessi ai viaggi: prenotazioni di mezzi di trasporto, alberghi, ristoranti, noleggio di automobili, servizi ricreativi e sportivi;
    2. servizi di gestione degli scambi di multiproprietà;
    3. servizi di assistenza ai visitatori: fornitura di informazioni turistiche ai viaggiatori;
    4. attività di promozione turistica.
STABILIMENTI TERMALI
CSC 11807 Stabilimenti termali (ATECO 96.04.20)
CSC 70708 Stabilimenti termali (ATECO 96.04.20)

Nella specifica Circolare attuativa sono disponibili i dettagli su requisiti e beneficiari dell’indennità una tantum, nonché di quella onnicomprensiva e di quella per il settore agricolo e la pesca, tutte finalizzate al sostegno di categorie di lavoratori le cui attività sono state particolarmente colpite dall’emergenza COVID-19. Per gli stessi lavoratori che avevano già beneficiato di analogo indennizzo, l’INPS ha provveduto in automatico al pagamento dell’ulteriore prestazione lo scorso giugno.