Tutti i nuovi contributi e bandi per rilanciare l’economia abruzzese

di Ermanno Cece

scritto il

A quasi un anno dalla tragedia che ha duramente colpito l’Abruzzo, gli enti territoriali si stanno adoperando per far ripartire l’economia attraverso il sostegno agli imprenditori locali e la creazione di occupazione.

A tal fine, vengono in aiuto anche le risorse del Fondo europeo di sviluppo regionale e del Fondo Sociale Europeo, che mettono a disposizione diversi milioni di euro per co-finanziare bandi di sostegno alle imprese.

Tra questi, la Regione Abruzzo sta per lanciare un contributo finalizzato ad incentivare la nascita di nuove imprese e l’apertura di nuovi insediamenti nell’area del “cratere” sismico.

In particolare, i contributi saranno concessi per favorire la creazione di start-up in forma individuale e collettiva (successivamente alla data del terremoto, 6 aprile 2009) o l’apertura di sedi operative nell’area, da parte di imprese già  operanti altrove antecedentemente all’evento sismico.
L’agevolazione, avente una dotazione finanziaria di 11 milioni di euro, di cui 6 milioni per l'avvio di nuove imprese e 5 milioni per l'apertura di nuovi insediamenti, rimarrà  aperta fino al prossimo 16 giugno.

I programmi di investimento – che non possono riguardare la riconversione, l’ampliamento, l’ammodernamento o il trasferimento di sedi già  esistenti – debbono essere realizzati entro 18 mesi dalla data di comunicazione di ammissione al finanziamento.

Per quanto riguarda il secondo filone di interventi, i datori di lavoro potranno richiedere incentivi volti a favorire assunzioni con contratto di apprendistato e a tempo indeterminato.
In questo caso, le risorse ammontano a 20 milioni di euro da dividere tra le quattro province.

Infine, sono in fase di lancio i bandi provinciali concernenti i PIT ) (Progetti Integrati Territoriali, complesso di azioni intersettoriali che convergono verso un obiettivo comune di sviluppo del territorio, anche essi finanziati attraverso i fondi strutturali.
In questo ambito, ammonta a circa 2,7 milioni di euro la somma che la Provincia di Pescara mette a disposizione delle imprese dei 46 comuni nell'ambito del bando PIT relativo all'Asse I, Innovazione.

All’incirca la stessa cifra è stata stanziata dalla Provincia di Chieti per un bando che finanzia progetti d'innovazione tecnologica, organizzativa e di marketing, finalizzati alla valorizzazione delle produzioni del territorio e a supporto del sistema delle attività  turistiche.

I Video di PMI