Fatturazione con OpenOffice.org

Una semplice applicazione gratuita e personalizzabile per gestire le fatture

Un’alternativa gratuita ai sistemi di fatturazione commerciali può essere quella di realizzare una piccola applicazione con Base di OpenOffice.org. Questo sistema è disponibile per tutte le piattaforme, in particolare per Windows ma anche per sistemi operativi open source, come Linux.

In questo tutorial utilizziamo OpenOffice.org 3.0 per creare un piccolo database dei clienti e dei relativi prodotti o servizi da fatturare, predisporremo le fatture, in modo da renderle pronte per il successivo invio a mezzo e-mail, strumento attualmente riconosciuto per la trasmissione dei documenti contabili.

Esempio di database per la fatturazione
scarica l’esempio

Quella proposta è solo un’esemplificazione di ciò che è possibile realizzare; esistono perciò delle soluzioni più strutturate, anche assistite dai wizard a disposizione, ma che richiedono un’architettura del database più complessa.

La prima parte del tutorial è dunque incentrata sulla creazione del database, mentre la seconda riguarderà la generazione della fattura e il suo invio.

Creare le tabelle

Apriamo OpenOffice.org e dal menu File>New>Database lanciamo la finestra di creazione del DB: spuntiamo l’opzione Create new database; salviamo con il nome DB Fatturazione spostandoci nei vari passaggi con un semplice clic su Next e scegliamo di aprire il database in modalità di editing.

Appare l’ambiente di sviluppo del database in cui abbiamo la possibilità di creare una tabella per l’anagrafica dei clienti ed una per gli articoli o servizi acquistati dalla clientela; iniziamo dalla prima cliccando sull’opzione Use Wizard to Create Table.

La suite di Sun dispone di una varietà di tabelle già pronte, dalle quali possiamo attingere campi preimpostati, adattandoli ai nostri scopi.

Figura 1. Utilizzare i campi preimpostati

Utilizzare i campi preimpostati

Dalla categoria Business, selezioniamo Customers e dal menu a discesa e spostiamo i seguenti campi a destra cliccando sul pulsante [>]:

  • CustomerID – sarà un contatore per attribuire un codice al cliente
  • CompanyName – ragione sociale o ditta del cliente
  • Address – indirizzo
  • City – città
  • CountryOrRegion: lo Stato di residenza del cliente
  • EmailAddress
  • FaxNumber
  • PhoneNumber
  • Notes – per annotare dati aggiuntivi