Google Docs: le presentazioni diventano condivise

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Google Docs si rinnova e offre nuove funzionalità per la creazione delle presentazioni multimediali: si parte da nuovi layout e effetti fino ad arrivare a nuovi tool di collaborazione e condivisione.

Google Docs, la famosa suite di Mountain View indirizzata alla produttività online, continua il suo processo di rinnovamento attraverso l’introduzione di numerose nuove funzionalità per lo strumento dedicato alle presentazioni, esaltandone al contempo l’aspetto collaborativo.

Tra le oltre 50 nuove funzionalità, trovano spazio nuovi effetti di transizione (anche 3D) per passare da una slide all’altra, animazioni per rendere le slide più creative ed attraenti, un nuovo set di temi, estese funzioni per la creazione di disegni e nuove funzionalità indirizzate alle tabelle, con la possibilità di unire celle e altre opzioni per i dati.

I tecnici di Mountain View ben conoscono le esigenze delle aziende in fatto di collaborazione e condivisione dei progetti e hanno così reso possibile la condivisione delle presentazioni con altre persone. Questi possono non solo vedere quanto è stato sinora realizzato ma anche apportare modifiche al progetto.

Le modifiche sono memorizzate in tempo reale all’interno dei server Google e un codice colore permette di identificare all’istante l’autore e il suo contributo. Ogni elemento nuovo introdotto o ogni modifica è comunque reversibile, grazie ad una comoda cronologia; è possibile inoltre effettuare vere e proprie chat dall’interno della presentazione per scambiare idee, critiche e commenti.

Le nuove funzionalità di Presentazione saranno introdotte gradualmente nel corso del tempo. E’ possibile provare in anteprima il servizio rinnovato cliccando sull’icona in alto a destra a forma di ingranaggio, selezionando “Impostazione Documenti” e la casella “Crea nuove presentazioni” usando l’ultima versione del presentation editor”.

FONTI: Google, Webnews