Open Source: premiati i migliori software

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Presentati i vincitori dell'edizione 2008 dei Community Choice Award (CCA) di SourceForge.net. con premi per i migliori software a sorgente aperto

L’attesa convention dell’open source, OSCON 2008 è stata il palcoscenico ideale per decretare i vincitori dei Community Choice Award (CCA) promossi da SourceForge.net.

Il Software Libero, di fatto, si sta imponendo come nuovo modello di business, e sta interessando sempre di più anche il mondo delle Pmi, nel vasto panorama delle realtà aziendali.
Pertanto, anche i risultati di questo evento hanno suscitato la curiosità delle aziende, alla ricerca di una soluzione alternativa e possibilmente free.

Nell’ambito delle suite d’ufficio spicca naturalmente OpenOffice.org, il pacchetto di applicazioni per la produttività business, il quale ha conquistato i premi: “Miglior Progetto”, “Miglior Progetto per le Aziende” e “Miglior Progetto per l’Educazione”.

Linux si è portato a casa il premio Most Likely to Change the World, che definisce il software «che più probabilmente cambierà il mondo».

Oltre al serio, anche il faceto: Wine ha vinto invece la categoria Most Likely to Be Ambiguously and Baselessly Accused of Patent Violation, ovvero il software «che più probabilmente sarà accusato con mancanza di prove e in modo ambiguo di violazione di brevetto»!

Tra le altre categorie curiose eMule, che ha ottenuto la vittoria come Most Likely to Get Users Sued by Anachronistic Industry Associations Defending Dead Business Models, ovvero il software «che più probabilmente vedrà i propri utenti essere accusati da associazioni industriali anacronistiche in difesa di business model decaduti».

In ogni caso, al di là di categorie più o meno fantasiose e di altri programmi vincitori come phpMyAdmin, VLC e Notepad++ i nomi sembrano essere sempre gli stessi. Di fatto la nuova voce risulta Magento, il sistema dedicato al commercio elettronico, che si è distinto nella categoria Nuovi Progetti.