Gestione IT delle performance aziendali

di Alessia Valentini

scritto il

Cosa è un sistema di CPM e quali funzionalità deve avere per soddisfare le principali necessità aziendali di gestione informatizzata delle performance?

La struttura informativa di un sistema CPM (Corporate Performance Management) – metodologie, metriche e sistemi per monitorare e gestire le performance aziendali – è tipicamente formata da componenti analitiche e operative. Al sistema informativo tradizionale si integrano soluzioni di reporting per raccogliere dati in modo sistematico e periodico e far emergere elementi critici – o di successo – per supportare management e imprenditori di Pmi nell’analisi degli scenari di mercato e nella formulazione di strategie di gestione. Le funzionalità principali di un sistema CPM sono molteplici.

=> A che punto è il tuo controllo di gestione?

Funzionalità

Piani di budget e previsioni: il cuore di un sistema CPM è rappresentato dal motore implementativo del modello finanziario che deve integrare capacità di previsione del cash flow con fogli di visualizzazione del bilancio profitti e perdite. Queste funzionalità consentono di distinguere il modello della CPM da altre applicazioni analitiche, che pure servono alla creazione di piani e previsioni. La funzionalità della CPM si completa mediante l’implementazione di un workflow per la creazione, modifica, revisione e approvazione del budget o di piani di attività e /o previsioni, a breve (un anno) o medio-lungo (3 o più anni) periodo.

Modelli di redditività e ottimizzazione: il sistema deve consentire di determinare e allocare i costi con il minimo scostamento rispetto al processo produttivo, per attribuire un costo ad ogni attività e quindi valutare correttamente la redditività del prodotto finale.

Gestione della Strategia: con il software CPM si deve poter definire pianificazione strategica, modelli e modalità di monitoraggio per ottimizzare la performance aziendale, accelerare il processo decisionale del management e semplificare la collaborazione. Tipicamente, tutte queste informazioni sono legate all’uso di sistemi di balanced scorecard.

Composizione del bilancio: le funzionalità di composizione del bilancio devono consentire il consolidamento dei dati finanziari secondo gli standard normativi di riferimento del proprio paese. Quindi, i software devono prevedere diverse tipologie di aggregati finanziari secondo la normativa cui devono aderire.
Reporting finanziario, di gestione e statutario (obbligato per legge): devono poter essere disponibili tutte le possibili modalità di aggregazione e produzione di report, come tipicamente consente il tipico sistema di Business Intelligence. In aggiunta devono essere disponibili alcune modalità di aggregazione e presentazione dei dati secondo le esigenze specifiche della CPM: ad esempio, regole per la creazione di report sul cash flow o bilanci profitti e perdite.

=> Performance Management in azienda

Software

I requisiti di ingresso di un sistema di CPM sono basati su dati derivanti da applicazioni operative di back-end e front-end aziendali, integrati opportunamente con strumenti di elaborazione finanziaria e gestionale. Sul mercato sono disponibili anche software che uniscono funzionalità di budgeting, pianificazione e previsione a software di balanced scorecard, però senza collegamento ai processi e sistemi aziendali risultano sistemi insoddisfacenti.

Sono disponibili anche soluzioni offerte in modalità SaaS (Software-as-a-Service) soprattutto per incontrare le esigenze di piccole e medie imprese che necessitano di implementazioni rapide con un basso investimento e con un bassa esigenza di implementare una infrastruttura IT dedicata.

Tra i vendor che realizzano soluzioni SaaS, solo per fare qualche esempio, sono KCI Computing, Prodacapo, Winterheller, Exie, QPR Software, Prophix Software.