Facebook, post e video brandizzati per tutti

di Filippo Vendrame

scritto il

Facebook consente alle Pagine e ai Profili verificati di pubblicare contenuti brandizzati sulla piattaforma – soluzione scelta da migliaia di creatori ed editori – ora estesi a più pagine. Ogni pagina – anche non verificata  – può presentare application per accedere allo strumento per i contenuti di marca. Le Pagine “ammesse” vedranno il tool nel box di creazione dei post, sotto forma di icona (stretta di mano).

Tali pagine dovranno utilizzare lo strumento per taggare i business partner nei loro post (tag Paid). Gli editori rimarranno responsabili rispetto alle norme vigenti per la pubblicità nel loro mercato, inclusa la presentazione di informazioni aggiuntive necessarie per indicare la natura commerciale dei contenuti pubblicati.

L’obiettivo è rendere chiaro che i post brandizzati rappresentano uno scambio di valore tra l’editore e una terza parte.

La piattaforma permette ora anche l’utilizzo di loghi, filigrane e sovrapposizioni grafiche nei video, anche durante i primi 3 secondi.

Le pagine che violano le policy riceveranno una notifica ma Facebook non rimuoverà più i post, che tuttavia saranno nascosti dal News Feed. Si riacquista la visibilità correggendo l’errore.