BlackBerry PlayBook, il tablet per il business

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

BlackBerry PlayBook si preannuncia un tablet vicino alle esigenza delle aziende grazie ad una integrazione immediata con le infrastrutture IT in tutta sicurezza, oltre a spiccate doti multimediali

BlackBerry toglie i veli al al suo nuovo tablet con la presentazione di PlayBook, dispositivo ultra-portatile pensato per integrarsi all’interno delle realtà IT enterprise come nessun altro tablet aveva saputo fare sinora. PlayBook si presenta infatti come “enterprise-ready”, offrendo sin dal suo primo utilizzo piena compatibilità con BlackBerry Enterprise Server, oltre ad una perfetta integrazione con le infrastrutture IT esistenti e gli smartphone utilizzati in ambito lavorativo, il tutto nel pieno rispetto dell’armonia e della sicurezza dei dati aziendali.

Dal punto di vista hardware PlayBook è dotato di CPU dual-core a 1GHz e schermo da 7 pollici multitouch con risoluzione 1024 x 600 pixel. Il tablet include inoltre due fotocamere per la realizzazione di video e per le videoconferenze, in grado di registrare materiale in HD, oltre ad una porta HDMI per presentare le proprie creazioni all’interno di un display esterno. Il dispositivo si affida alla connettività Wi-fi e Bluetooth ed offre connettori microHDMI e microUSB. In un prossimo futuro il gruppo prevede il rilascio di versioni dotate di connettività 3G e 4G.

E’ proprio grazie al Bluetooth che PlayBook riesce a visualizzare il contenuto degli smartphone ad esso connessi. Diventa così possibile consultare email, calendari, documenti o altri contenuti presenti al loro interno. Per questioni di sicurezza, il materiale viene importato temporaneamente nel tablet solamente sotto forma di cache, evitando così le problematiche legate alla gestione di dati corporate memorizzati su più apparecchi esterni.

Il sistema operativo adottato è il nuovo BlackBerry Tablet OS, il cui cuore operativo, basato sull’architettura QNX Neutrino, si presenta altamente affidabile, flessibile e sicuro, con avanzate caratteristiche multimediali e un vero multitasking. Il nuovo OS offre inoltre una avanzata piattaforma di sviluppo indirizzata agli sviluppatori e ai dipartimenti IT, oltre al pieno supporto di tecnologie quali Adobe Flash, Adobe Mobile AIR, HTML5, Open GL e Java.

Il tablet BlackBerry sarà introdotto negli Stati Uniti entro i primi mesi del 2011 mentre la diffusione sui mercati internazionali è prevista per il secondo trimestre dell’anno.

I Video di PMI

PMI.it incontra SisalPay