Microsoft Surface: tablet business e non low cost

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

I tablet Microsoft Surface non saranno low-cost: al costo di 300-800 dollari, saranno adatti per il business grazie a Windows 8 e ai software come Office 2013.

Microsoft ha svelato da tempo caratteristiche e filosofia d’utilizzo dei futuri dispositivi Surface che, grazie a Windows 8, riescono a tracciare un interessante continuum tra i classici PC e i moderni Tablet. Restava solo la questione del prezzo, ora quantificato in una cifra che oscilla tra i 300 e gli 800 dollari.

E’ evidente come per Microsoft i tablet Surface – sul mercato dal 26 ottobre 2012 – non siano da intendersi come portatili a basso prezzo quanto piuttosto dispositivi nati per offrire una esperienza di utilizzo importante, anche a livello business.

Secondo quanto dichiarato dallo stesso Steve Ballmer, si tratterebbe quindi di un prezzo pienamente giustificato dalle caratteristiche delle macchine; d’altronde, chi desidera un prodotto superiore è disposto ad investire qualcosina in più, come accade ad esempio con l’iPad prodotto da Apple.

Proprio per la loro natura di “PC ultra-portatili”, i tablet Surface devono garantire prestazioni di un certo livello e garantire una esperienza d’uso soddisfacente, anche nel caso vangano utilizzati software di una certa caratura.

Nella versione dotata di Windows 8, Surface permetterà infatti di utilizzare gran parte dei software pensati per i PC desktop come Microsoft Office, garantendone così l’utilizzo in mobilità, a vantaggio di aziende e professionisti.

Sono previste comunque versioni ottimizzate dei software più diffusi, anche per i modelli basati su Windows RT; sempre in campo Office, è atteso il lancio di Office 2013 RT.