Lufthansa-Panasonic: dal 2010 Internet e cellulari in volo

di Redazione PMI.it

scritto il

Wlan, GSM, GPRS sui voli Lufthansa, per navigare a Mbps, comunicare e gestire i propri dati su mobile e portatile, anche tra le nuvole: è il rinnovato servizio FlyNet, in partnership con Panasonic

Non è una chimera da businessmen europei Internet-dipendenti, ma un preciso impegno preso dalla compagnia aerea Lufthansa: grazie ad un accordo con Panasonic, dal prossimo anno via libera al Wlan, GSM, GPRS a bordo, per SMS, sincronizzazione smartphone e PDA (iPhone, Blackberry…) e Internet in volo da pc o cellulare.

Il sistema broadband FlyNet sarà disponibile sui principali voli Lufthansa dal secondo semestre 2010, a tariffe ancora da definire e con velocità di 5-50 Mbps.

Inizialmente proposto sulle lunghe tratte – dove l’ideale bacino d’utenza sono i clienti professionali per ore ed ore “lontani dai propri affari” -, il servizio potrebbe essere esteso, per soddisfare una clientela sempre più esigente e Tlc-oriented.

In realtà, navigare e chiamare in volo non è certo una novità, ma piuttosto un servizio di nicchia che, neanche a dirlo, stenta a decollare..!

Dal 2003 al 2006 Lufthansa ha sperimentato il Web a bordo, in partnerhip con Boeing Connexion. In quel caso, tuttavia, la soluzione tagliava fuori le chiamate vocali.

Ora, con FlyNet, il vettore tedesco mira ad offrire una rosa di soluzioni tariffarie capace di soddisfare le diverse fasce di utenza e fidelizzare i viaggiatori includendo il servizio tra i premi fedeltà dei frequent-flyer.

A febbraio 2009, anche Ryanair – in partnership con 50 operatori mobili, tra cui 3 Italia, Vodafone e Wind – ha inaugurato la comunicazione a tutto tondo con il servizio inflight OnAir, che consente di tenere pc e cellulari accesi su venti Boeing 737.

Ricordiamo che nella UE esiste una a normativa comunitaria per tutti gli Stati membri, volta ad armonizzare i servizi di telecomunicazione a bordo degli aerei, uso dei telefoni cellulari.