Tratto dallo speciale:

Gestione dei processi business con jBPM

di Luigi Santangelo

scritto il

Risorse, strumenti e vantaggi di jBPM: suite per la gestione dei processi di business a disposizione delle piccole e medie imprese.

I flussi gestionali in azienda hanno come finalità ultima l’erogazione di un prodotto o servizio (output): l’efficienza di questi interventi è dunque una leva di successo competitivo e soddisfazione del cliente. Pertanto, è fondamentale per le imprese pubbliche e private rivedere i processi di business per renderli concorrenziali, sostenibili e innovativi. Per razionalizzarele attività che rallentano l’intero processo – che non aggiungono valore alprodotto finale o che comportano un incremento dei costi – le imprese possono affidarsi a soluzioni IT e tool in grado di snellire il workflow e automatizzarlo. Attualmente sono presenti sul mercato parecchi prodotti, alcuni dei quali sotto licenza GPL.

=> Software gestionali per le PMI

jBPM

jBPM (Jboss Business Process Management) è una suite in Java per la gestione dei processi di business rilasciata da Jboss Company. Giunta alla versione 6.0. permette di modellare, eseguire e monitorare i processi durante l’intero ciclo. Supporta l’ultima versione (la 2.0) del linguaggio di definizione BPMN (Business Process Model and Notation), che rappresenta lo standard definito dalla OMG (Object Management Group) con cui descrivere graficamente i processi di business e facilitarne la comprensione da tutti gli stakeholder (user, analist, developer).

BPMN definisce numerosi elementi quali ad esempio Event (per modellare occorrenze di eventi ai quali corrispondono determinate azioni), Activity (definisco le azioni da eseguire durante il flusso) e Gateway (per definire percorsi multipli del medesimo processo al fine di definire esecuzioni parallele, scelte, ecc.). Gli elementi vengono suddivisi in sezioni: Flow Object, Data Object, Connecting Object, Swinlanes e Artifact.

=> Soluzioni per l’ottimizzazione dei processi aziendali

Business process con jBPM

La creazione di un processo di business in jBPM può avvenire in differenti modalità:

  • utilizzando un editor grafico come jBPM Designer;
  • sfruttando un’applicazione open source web-based integrata in jBPM;
  • scrivendo il file XML ed eseguendone la validazione tramite validatore sintattico;
  • utilizzando le API. 

Quando il business process contiene sufficienti elementi di dettaglio, la sua esecuzione può essere automatizzata nel BPM Engine di jBPM, motore per l’esecuzione dei processi di business.

Struttura JBPM in layer

  • Modelling & Deployment (suite di componenti per disegnare il processo e definire i ruoli; il Process Designer permette di modellare il processo di business offrendo allo sviluppatore un’ambiente grafico con cui visualizzarne ed editare il workflow);
  • Execution (con la componente Core Engine);
  • Runtime Management (per gestire i processi tramite console web-based; grazie al Process Management, l’analista avvia nuove istanze di un processo o elenca quelle dei processi in esecuzione; con Business Activity Monitoring, crea un cruscotto informativo per il monitoraggio delle istanze e conosce in tempo reale gli indicatori chiave di performance per valutare l’efficienza di un processo).

I Video di PMI