Tratto dallo speciale:

Fibra ottica e Adsl: offerte e tariffe a confronto

di Alessandro Longo

scritto il

Fibra ottica e Adsl: come districarsi tra le offerte degli operatori telefonici in Italia alla luce della copertura, velocità di navigazione e composizione delle tariffe.

Gli operatori  si stanno sfidando a colpi di annunci e offerte sul terreno della fibra ottica. Sono le strategie sulle tariffe a interessare di più il pubblico: Vodafone, Fastweb e Wind offrono ora la fibra ottica allo stesso prezzo dell’Adsl, partendo da circa 30 euro al mese. Telecom Italia no, ma ha di recente ha scontato di 10 euro al mese l’offerta più costosa (a 44,90 euro al mese). Il quadro in realtà è complesso e richiede una guida per orientarsi, sebbene le offerte siano diverse per copertura e per velocità.

=> La banda ultralarga che avremo nel 2015

Copertura

Telecom Italia fa sapere di essere arrivato in 139 città (comuni, non necessariamente capoluoghi di provincia) con l’offerta commerciale (l’ultima è Matera, ad aprile). La copertura è parziale e valida per circa il 30 per cento della popolazione. Vodafone è a quota 99, di cui circa 90 sono su rete Telecom (che usa all’ingrosso, per fare proprie offerte al dettaglio). In due (Milano e Bologna) è su rete Metroweb. In altre è sulla propria rete. Fastweb è in 61 città. Wind è a Milano, su rete Metroweb ( breve anche a Bologna).

Velocità

Qual è la massima velocità raggiungibile? Qui il quadro si complica. Vodafone arriva a 300/20 a Milano e Bologna, dei quali 100/20 sulla propria rete (su quella di Telecom segue le velocità Telecom, ovviamente). Fastweb e Wind danno 100/10 Megabit. Quanto a velocità, oggi Telecom ha un taglio da 30/3 Megabit ma a giorni (“entro aprile”) ne avrà un altro, a 50/10 Megabit a un sovrapprezzo di 5 euro al mese. Eccetto a Milano, dove ha 100/10 con fibra ottica. Intende portare questa rete – e le relative prestazioni – su 40 città entro il 2017, come di recente annunciato.

La formula del sovrapprezzo è stata ideata da Fastweb, tempo fa, e ora è seguita anche dagli altri operatori. In sostanza per un anno l’utente viaggia alla velocità massima disponibile nelle propria zona, poi dal 13esimo mese può scegliere di continuare a farlo a un sovrapprezzo di 5 euro al mese oppure di avere un downgrade a 20 Megabit. Sarebbe la stessa velocità teorica dell’Adsl, ma la fibra può raggiungerla effettivamente mentre com’è noto l’Adsl 20 Megabit arriva solo a 10-12 Megabit. Inoltre le offerte in fibra hanno molti più Megabit in upload: aspetto fondamentale per le aziende (3 o 10 Megabit; l’Adsl si ferma a 1 Megabit ed è il motivo principale che fa soffrire l’utente business in Italia).

=>Incentivi Banda Larga: in vigore credito d’imposta 50%

Tariffe

Ultimo aspetto da considerare sono i prezzi, non solo il canone mensile standard ma anche quello promozionale così come il costo di attivazione (che Telecom e Fastweb non fanno pagare a chi resta per almeno 24 mesi, Vodafone invece lo addebita sempre rateizzandolo). Vodafone inoltre sconta molto il canone a chi ha attiva un’offerta mobile: si parte così da 20 o 25 euro al mese, più il costo di attivazione. In questo caso sono senza dubbio le offerte fibra più economiche in Italia. Per chi non è utente Vodafone, invece, è Fastweb ad avere il primato del prezzo (ma si tenga conto della copertura inferiore che può rendere questo operatore).

Fibra vs. Adsl

Per semplificare il confronto, abbiamo visto i costi totali di 24 mesi per i tre operatori. È un periodo di tempo minimo, che permette di non pagare i costi di attivazione Telecom e Fastweb. Abbiamo considerato quelli di Vodafone ma anche le promozioni.

  • Con Fastweb si parte quindi da 654 euro in due anni (senza telefonate incluse), si passa a 660 euro (telefonate al solo scatto alla risposta), fino a 840 euro (senza scatto).
  • Telecom al momento fa pagare lo stesso prezzo per le due offerte (grazie allo sconto di dieci euro), cioè con telefonate incluse al solo scatto o senza scatto. Quindi 982 euro in due anni.
  • Con Vodafone i due prezzi sono 720 e 852 euro (senza considerare il super sconto dedicato agli utenti mobili di questo operatore).

La differenza di prezzo tra Telecom e gli altri può sembrare notevole (100-150 euro in due anni), però si consideri che dà più velocità in download: 30 Megabit contro i 20 Megabit dei concorrenti. Con i 5 euro al mese in più, nel secondo anno, Vodafone e Fastweb restano più economici, ma con una differenza ridotta. Tuttavia, a quel punto offrirebbero più banda di Telecom (100 Megabit; addirittura 300 a Milano e Bologna con Vodafone).

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso