Efficienza energetica e Mac

di Giorgio Pozzi

scritto il

Che il rispetto dell’ambiente sia importante di per sè ne abbiamo già  parlato, come anche del fatto che consenta anche di risparmiare.

Una cosa di cui invece non abbiamo parlato è di come anche Apple sia cosciente del problema, e per questo motivo sia molto attenta alle tematiche ecologiche.

I Macintosh, infatti, dopo il passaggio ai processori Intel sono diventati ancora più efficienti dal punto di vista energetico.

Tutti i Macintosh più recenti sono stati creati in modo da rispettare i requisiti minimi ENERGY STAR (di cui Apple è uno dei membri fondatori), FEMP e Top-Runner.

Il consumo elettrico dei computer Mac è stato ridotto operando su due fronti: utilizzando componenti che richiedono una minore quantità  di energia e impiegando un software che regoli ulteriormente il consumo dei singoli componenti.

Un sistema che ha dato i suoi frutti, visto che dal 1998 ad oggi Apple ha ridotto del 70% i consumi a sistema spento e dell’88% quelli in stato di stop.

Fiore all’occhiello di Apple è proprio l’entry level della sua gamma di computer, il Mac mini. Che assorbe solo 25W ed è quindi uno dei computer più efficienti al mondo.

Insomma, per quanto poco diffusi in ambito aziendale, gli Apple potrebbero essere una scelta da non sottovalutare, specie se si vuole risparmiare sulla bolletta