MobileMe: tecnologia push per iPhone

di Marco Mattioli

scritto il

Uno strumento web per sincronizzare email, agenda e rubrica tra iPhone e PC o Mac, basato su tecnologia push per ricevere gli aggiornamenti in tempo reale. Nuove funzionalità facilitano la protezione e la tutela della privacy in caso di furto o smarrimento

Gli strumenti orientati al Web stanno assumendo sempre maggiore rilievo tra professionisti ed aziende, in quanto solitamente rivelano apprezzabili doti di versatilità e praticità d’uso. MobileMe è un servizio online che Apple ha reso disponibile per fornire un supporto “Over The Air” agli utenti iPhone. È basato su un server dedicato remoto, con accesso sicuro, che abilita la sincronizzazione di dati ed informazioni di vario genere, quali eventi di calendario, contatti e messaggi di posta elettronica.

La tecnologia utilizzata è di tipo push per consentire la ricezione di aggiornamenti dei dati in tempo reale. Un aspetto che risulta di rilievo per i professionisti deriva dalla funzionalità di scambio dati tra un melafonino e più PC o Mac, riuscendo così a condividere contenuti di lavoro anche tra colleghi o collaboratori. Se si inserisce un nuovo evento nel calendario di un computer l’aggiornamento sull’iPhone procederà in automatico, grazie alla precedente notifica inviata al server remoto.

Al contrario, se si aggiorna un elemento sul terminale verranno sincronizzati gli altri computer ad esso legati. Per valutare le potenzialità offerte dall’applicazione è possibile attivare un profilo di prova valido 60 giorni, al termine del quale è attivabile un abbonamento. Quando ci si iscrive al servizio, viene generato un account email dedicato che è costantemente aggiornato per consentire l’invio immediato di messaggi. Quelli aperti sono contrassegnati come già letti, indipendentemente dal device con cui si è controllata la posta e rispettando una medesima struttura cartelle.

Inoltre, la casella è protetta da virus, spam e messaggi di carattere pubblicitario. L’ultimo aggiornamento di MobileMe ha inoltre reso disponibili alcune interessanti novità. La funzione “Trova il mio iPhone” è utile nel caso si smarrisca il palmare. Collegandosi al sito da un qualsiasi computer si può rintracciare la sua posizione in modo approssimativo su una mappa ed è poi abbinabile la riproduzione di un avviso sonoro per individuarlo quando è nei pressi della propria posizione.

In alternativa, pensando anche ad un’ipotesi di furto, si può impartire un comando a distanza di cancellazione dei dati e di ripristino delle impostazioni iniziali di fabbrica per salvaguardarne la riservatezza. Vi è inoltre la disponibilità di iDisk, uno spazio web per memorizzare, accedere e condividere contenuti in linea per averli sempre a portata di mano. Sono così visualizzabili documenti nei formati Microsoft Office, PDF e iWork, riuscendo a condividerli facilmente anche attraverso cartelle pubbliche di altri iscritti al servizio.

MobileMe è una soluzione che può essere presa in considerazione per svolgere attività professionali che richiedano l’aggiornamento di informazioni in tempo reale, proponendosi per certi versi come alternativa a Microsoft Exchange. In tal senso, la casa di Cupertino ha introdotto caratteristiche che richiamano quelle di Microsoft ActiveSync, tool di sincronizzazione dati rivolto a smartphone e palmari operanti con Windows Mobile, trasformato in Centro Gestione Dispositivi con il rilascio di Vista.