Office 2010 tra conferme e novità

di Emanuele Menietti

scritto il

Microsoft ha da poco presentato Office 2010, la nuova edizione della sua famosa suite di applicativi per la produttività. Tra le tante conferme, spiccano numerose novità sul fronte delle web application

Tempo di novità in casa Microsoft sul fronte degli applicativi per la produttività. Il colosso dell’informatica ha da poco presentato le caratteristiche del suo nuovo Office 2010, suite di applicazioni destinata a raggiungere il mercato nel corso del prossimo anno. La nuova edizione del celebre software apporta numerose novità, specialmente sul fronte della condivisione e della gestione dei propri documenti online.

«Office 2010 è la prima soluzione per la produttività sui PC, sui telefoni cellulari e sui browser. Dalle possibilità di broadcast e di video editing di PowerPoint, alle nuove opzioni di visualizzazione di Excel, passando per le funzioni di co-authoring di Word, stiamo realizzando una nuova soluzione tecnologica per aiutare le persone a lavorare in maniera più rapida e intelligente praticamente da qualsiasi luogo utilizzando qualsiasi dispositivo» ha dichiarato Chris Capossela, senior vice president della divisione Business di Microsoft, a margine della presentazione del nuovo Office 2010 avvenuta nel corso della Worldwide Partner Conference 2009.

La nuova edizione della suite per la produttività di Microsoft si concentra dunque sull’esperienza online degli utenti, fornendo nuove funzionalità utili per estendere il proprio lavoro in Rete. Le applicazioni per il web del nuovo Office comprendono edizioni “leggere” di Word, PowerPoint, Excel e OneNote eseguibili direttamente dal proprio browser per proseguire l’editing dei documenti anche in mobilità e su supporti diversi dal tradizionale personal computer. Le versioni online rispecchiano fedelmente le impostazioni e l’aspetto degli elaborati creati in locale, scongiurando l’eventualità di dover impaginare nuovamente o modificare i propri documenti visualizzati in Rete.

Le Web Application del nuovo Office 2010 saranno rese disponibili anche attraverso Windows Live, l’insieme di servizi e applicativi online forniti da Microsoft e utilizzati da circa 400 milioni di utenti su scala globale. Il servizio potrà essere inoltre attivato on-premise per i clienti Volume-Licensing oppure attraverso l’offerta di Microsoft Online Services, dedicata interamente all’utilizzo delle applicazioni online per la produttività. Le Web Application saranno inizialmente compatibili con Internet Explorer, Firefox e il browser di Apple Safari.

Le novità sul fronte dei singoli programmi che caratterizzano ormai da tempo Office 2010 sono invece meno evidenti, tese a migliorare la stabilità degli applicativi e a implementare ulteriormente le nuove funzionalità introdotte con l’edizione 2007. L’impostazione grafica rimane dunque immutata, con un’ampia toolbar superiore nella quale sono racchiuse le principali funzioni suddivise per categoria.

Word, Excel e PowerPoint presentano inoltre una nuova serie di temi grafici e opzioni per la realizzazione di schemi ed effetti visivi in un numero molto ridotto di passaggi. L’impostazione delle risorse grafiche, particolarmente intuitiva, contribuisce a rendere molto più rapida l’elaborazione dei testi e del loro corredo iconografico. PowerPoint, in particolare, si arricchisce di alcune nuove funzionalità per effettuare l’editing dei filmati da inserire nelle presentazioni. L’interfaccia non richiede una particolare preparazione da parte dell’utente sul fronte della personalizzazione dei video e consente un’integrazione intuitiva dei diversi supporti multimediali.

L’innovazione sul fronte di Outlook 2010 passa invece attraverso un migliorato sistema per la gestione e la catalogazione delle email. Una nuova organizzazione delle sessioni legate alla corrispondenza ottimizza l’archiviazione dei messaggi e rende più semplice il reperimento delle informazioni ricercate. Nuove scorciatoie consentono di archiviare, taggare, ignorare o eliminare le email ricevute con pochi clic.

La versione da poco presentata da Microsoft di Office 2010 è una Technical Preview ed è dunque indirizzata a un numero limitato di utenti interessati a sperimentare i nuovi programmi per la produttività. La fase di test consentirà agli sviluppatori di Redmond di verificare l’eventuale presenza di bug o malfunzionamenti e di apportare le eventuali correzioni in tempo per il rilascio ufficiale su larga scala del software.

Il nuovo Microsoft Office 2010 sarà distribuito in cinque differenti edizioni, numero sensibilmente ridotto rispetto al rilascio della versione 2007 che contava otto differenti pacchetti per gli utenti. Le edizioni disponibili saranno: Office Professional Plus, Office Professional, Office Standard, Office Home and Student, Office Home and Business. La nuova suite di applicativi sarà probabilmente disponibile a partire dai primi mesi del 2010, ma al momento Microsoft non ha fornito informazioni precise in merito né dettagli sul prezzo al pubblico delle cinque edizioni del nuovo Office.