Tecnologia per le aziende: 10 consigli per il 2012

di Barbara Weisz

scritto il

Verizon, gigante delle tlc, ha messo a punto un decalogo delle tecnologie per il business a cui le aziende devono guardare nel 2012. Vediamolo.

La rete intelligente (High IQ), il cloud (la nuvola virtuale), i video, la personalizzazione dei servizi, il risparmio energetico: sono alcuni dei top trend individuati da Verizon in materia di tecnologia per le aziende per il 2012. Una vera e propria classifica, quella compilata dall’operatore tlc, con dieci sofisticate tecnologie per il business che promettono di aumentare il successo nel 2012 e di essere strategiche per le aziende e i professionisti che vogliono crescere.

«Il prossimo anno sarà fondamentale per l’applicazione di soluzioni tecnologiche in aree come la sanità e la gestione energetica intelligente, tenendo il passo con lo stile di vita senza più confini che abbiamo oggi adottato in ambito lavorativo e personale» sottolinea Mike Palmer, vice presidente delle divisioni Enterprise Strategy e Marketing Global Enterprise di Verizon.

Vediamoli, i 10 trend:

  1. L’effetto della rete high-IQ – Si sta moltiplicando l’offerta di dispositivi e software connessi alla rete, e questo rende più intelligenti tutti gli endpoint, i punti di accesso, quale che sia lo strumento utilizzato. Tutte le connessioni, peope-to-people, machine-to-people o machine-to-machine, creano nuove opportunità per affrontare sfide sociali: ad esempio, la tecnologia può essere usata per ridurre i costi della sanità e per fornire soluzioni energetiche intelligenti. L’importanza della rete rende più importanti la qualità dei servizi di rete e la loro gestione.
  2. Enteprise cloud – La nuvola virtuale nel 2012 raggiungerà la maturità, prevede Verizon. I servizi cloud daranno aalle aziende nuove opzioni per spostare facilmente i carichi di lavoro tra i data center aziendali e la nuvola di una società a scelta. Che il modello di cloud sia pubblico, privato o ibrido, in azienda sarà fondamentale per mobilizzare le applicazioni per rinforzare il business e favorire il lavoro.
  3. Dati – Utilizzare gli strumenti idonei per gestire i dati significa trainare l’innovazione e, per esempio, aiutare a cambiare il ruolo del chief information officer (Cio) in chief innovation officer. Un nuovo “pensatore” responsabile di qualità dei dati e applicazioni strategiche per creare nuove opportunità di business e magari anche potenziare i processi decisionali. Predictive Analytics, basate su una vasta quantità di dati di sintesi, diventeranno uno strumento sempre più importante per l’azienda. Le organizzazioni che sfruttano l’intelligence insita nei propri dati, proteggendola e utilizzandola, possono aspettarsi di ottenere un significativo vantaggio competitivo.
  4. Social enterprise – Strategica la capacità di produrre, trovare e trasmettere informazioni con molti meno sforzi e con velocità ed efficacia maggiori rispetto al passato, possibile con gli strumenti giusti. La dimensione social incoraggia l’innovazione e aumenta la produzione. Una forza lavoro multi generazionale utilizzerà la tecnologia per intraprendere un nuovo stile di vita senza confini, dove il lavoro diventerà più un’attività che un luogo fisico.
  5. Video – Secondo Verizon i video sono il must del 2012. Grazie alla popolarità fra gli utenti e alla facilità con cui si possono fruire grazie a tablet, smartphone e laptop. La capacità di banda elevata e la combinazione di reti IP e 4G LTE wireless li rende un mezzo di comunicazione favorito per molte attività aziendali, dalle riunioni, alle comunicazioni trimestrali agli impiegati alle informazioni on-demand per progetti rilevanti. I contact center video-enabled sono l’ultima applicazione business-to-consumer.
  6. Servizio personalizzato – Fonte d’ispirazione per linnovazione, guida le aziende verso la reingegnerizzazione dei propri processi e modelli di business. Le imprese cercheranno sempre più nuove opportunità e nuovi canali per andare incontro alle esigenze dei clienti. Chioschi multifunzione posizionati fuori dai tradizionali punti vendita, indirizzamento del contact center e finestre “clicca e chatta” le aiuteranno nello scopo. Soluzioni di enterprise cloud renderanno possibile una maggiore intelligence delle applicazioni e le funzionalità d’integrazione di applicazioni e ambienti fisici, favorendo un servizio clienti personalizzato e aumentando la customer satisfaction.
  7. La consumerizzazione dell’IT – Come la personalizzazione porta a un nuovo approccio di customer service, i dipartimenti IT sono sempre più influenzati dagli utenti. Molte aziende indirizzano le policy IT per supportare dipendenti sempre più propensi a portare sul posto di lavoro device personali, quali smartphone e tablet. E cercano esperti in grado di aiutare il lavoratore “mobile” attraverso applicazioni cloud-based che garantiscano sicurezza e affidabilità sui device portatili e che siano integrate alle tradizionali applicazioni desktop. Le applicazioni aziendali saranno quindi disponibili all’interno di vetrine aziendali, esattamente come succede per le applicazioni consumer.
  8. M2M2P – Sigla comlicata che sta per Machine-to-Machine-to-People, un tipo di comunizione che modificherà il modo in cui le persone gestiranno il proprio mondo, che si tratti di consumo energetico, inventario di prodotti o gestione di flotte o asset aziendali critici. Il fattore umano, ovvero le persone, hanno un ruolo fondamentale nello sfruttare l’intelligenza digitale. Un esempio nella sanità: mentre è possibile monitorare, ventiquattro’ore su ventiquattro, i segnali vitali di un paziente con monitor portatili, il medico curante potrà usare queste informazioni per valutare lo stato di salute e dare la giusta terapia.
  9. La compliance diventa sempre più commerciale – Le aziende che investono in sicurezza sono sempre meno colpite da furti di dati. La compliance è un prerequisito fondamentale: aziende ed enti governativi cambieranno il modo di interagire con la propria rete estesa di partner, scegliendo di collaborare con chi è in grado di dimostrare un approccio alla sicurezza globale e basato sugli standard.
  10. Il risparmio energetico – L’efficienza energetica, specialmente la riduzione di emissioni di CO2, diventerà un imperativo importante per molte aziende: dai sistemi d’illuminazione più efficienti, al risparmio energetico sui sistemi di ventilazione e aria condizionata installando tecnologie a basso consumo, è utile studiare modelli di calcolo flessibili in grado di sfruttare capacità on-demand per far fronte ai momenti di picco e con utilizzo inferiore durante i periodi di minor richiesta.

I Video di PMI