Apple: Nuovo iPad, boom di vendite e primi commenti

di Redazione PMI.it

scritto il

Apple festeggia il successo del Nuovo iPad, con 3 milioni di tablet venduti al debutto e nonostante i primi pareri degli utenti, non sempre positivi.

A pochi giorni dal lancio negli store di Stati Uniti e Canada, il nuovo iPad ha già triplicato le vendite rispetto al precedente modello: 3 milioni di pezzi venduti nel primo weekend dall’uscita, un successo che supera le stime e che potrebbe portare Apple ad annunciare possibili indisponibilità del tablet.

Il lancio del Nuovo iPad ricorda le cifre record dell’iPhone 4s – che totalizzò inizialmente più di 4 milioni di pezzi – e nonostante i pareri non tutti favorevoli si tratta di un ottimo risultato che ha avrà conseguenze importanti: Apple, infatti, distribuirà un dividendo agli azionisti del gruppo pari a 2,65 dollari per azione, un caso unico dal lontano 1995.

L’annuncio di Tim Cook non ha destato troppe sorprese, tuttavia si parla anche di un possibile buy back pari a 10 miliardi di dollari, una strategia di larga portata che si allinea con gli obiettivi economici del gruppo di Cupertino, le cui azioni hanno raggiunto valori apicali grazie al successo del nuovo tablet (si parla di 604,82 dollari per azione).

Per il vice presidente Worldwide Marketing di Apple si tratta in ogni caso del “Miglior lancio iPad di sempre, un risultato che sarà sicuramente rafforzato dal fatto che venerdì 23 marzo il tablet sarà disponibile a un numero ancora maggiore di clienti nel mondo“. Tra questi sono compresi anche gli appassionati residenti in Italia, dove sale l’attesa e cresce l’interesse per le nuove app già disponibili su iTunes.

Per quanto concerne i commenti a caldo di chi ha già potuto testare il nuovo nato in casa Apple, le reazioni sono abbastanza contrastanti: c’è chi apprezza il display Retina ad alta definizione – che in realtà è proprio una delle principali novità rispetto alle versioni passate – ma c’è anche chi classifica questa innovazione tecnologia come controproducente.

Le nuove prestazioni energetiche, infatti, rischierebbero di far surriscaldare il dispositivo nella zona inferiore e laterale, un problema (notificato da messaggi di blocco direttamente dal sistema) che potrebbe rendere inutilizzabile il tablet per alcuni minuti, fino a raffreddamento completo.