Tratto dallo speciale:

Una mappa per gli standard di sicurezza nell’ICT

di Marianna Di Iorio

scritto il

Si tratta di un obiettivo che intende raggiungere l'International Telecommunications Union, attraverso un portale dedicato alla sicurezza nell'ICT

Per assistere le aziende europee nello sviluppo di standard di sicurezza attraverso la condivisione di informazioni riguardanti la condivisione di quelli già esistenti o in fase di progettazione, l’International Telecommunications Union, l’agenzia delle Nazioni Unite per l’ICT, ha reso noto la disponibilità di un nuovo portale.

ICT Security Standards Roadmap, questo il nome del portale, intende, appunto, fare chiarezza sulle specifiche per la sicurezza IT in Europa.

In particolare, la Roadmap è suddivisa in cinque parti:

  • la prima parte contiene informazioni su terminologie con l’ausilio di link a glossari per la sicurezza già esistenti;
  • la seconda parte contiene un catalogo sommario degli standard già approvati;
  • la terza parte presenta una struttura simile alla seconda, ma contiene lavori in fase di progettazione;
  • la quarta parte è pensata per catturare le possibili aree future di standard per la sicurezza;
  • la quinta parte, invece, contiene i migliori casi di studio, realizzata grazie al contributo dei membri della community del portale.

In linea generale, dunque, l’ICT Security Standards Roadmap intende trasformarsi in una banca dati dove inserire informazioni sulle specifiche di sicurezza in Europa, rivolgendo l’attenzione ai vendor, ai provider, agli sviluppatori e ai ricercatori, nonché ai dati sensibili quali quelli bancari, anagrafici, codice fiscale e così via.