Networking wireless per le Pmi italiane: quali novità?

di Redazione PMI.it

scritto il

Intervista a Duncan Fisken, Vice President EMEA di Aruba Networks, per scoprire le nuove offerte rivolte alle piccole e medie imprese italiane con l'inaugurazione della nuova sede di Roma

Aruba Networks, provider di soluzioni di rete wireless per imprese e ambienti business, ha ampliato il suo tradizionale raggio d’azione sbarcando in Italia con una nuova sede, a conferma della nuova strategia di mercato focalizzata anche sul segmento europeo.

I punti di forza dell’offerta Aruba Networks? Mobilità, sicurezza, affidabilità, semplicità d’installazione e gestione e facilità d’uso. E non solo per i tradizionali clienti enterprise ma anche per le Pmi, al cui segmento la società ha deciso di puntare con soluzioni ad hoc.

Per comprendere quali opportunità riserva oggi Aruba Networks alle Pmi italiane, abbiamo rivolto alcune domande a Duncan Fisken, Vice President of EMEA operations, Aruba Networks.

1. Può illustrarci i punti chiave dell’offerta di Aruba Networks in termini di soluzioni e prodotti per il mercato Pmi?

La tecnologia wireless è una soluzione importante in una grande azienda perchè consente di accedere, da qualsiasi luogo e in modo semplice e sicuro, a tutte le informazioni necessarie. In una piccola impresa non è tanto la mobilità all’interno dell’ufficio a rappresentare un problema (gli impiegati non sono che a pochi metri uno dall’altro), quanto piuttosto la mobilità per gli impiegati che viaggiano.

Le piccole imprese non si possono permettere un team di esperti IT che gestisca Virtual Private Network (VPN) complesse. Invece, fornire agli impiegati un “pezzo di ufficio” sempre a portata di mano consente loro di poter lavorare da casa, in hotel o in un ufficio di un’altra azienda come se fossero seduti alla loro postazione nel loro ufficio.

Tutto ciò che serve per fornire una connessione wireless di questo tipo a un’impresa di piccole dimensioni è un “mobility controller” – che si connetta alla LAN preesistente – e degli access point wireless.
Il mobility controller è una piccola unità di controllo che fornisce alla rete alta sicurezza e capacità di gestione. Connettendo gli access point al mobility controller, in ufficio via ethernet o a distanza attraverso una qualsiasi connessione a intenet, si può ottenere una connessione wireless sicura in ogni luogo.

In questo modo, un impiegato con il laptop può usufruire di una rete wireless interna all’ufficio e, qualvolta ce ne sia la necessità, fare uso della stessa rete da casa semplicemente collegando un access point al proprio accesso a internet. Questa soluzione garantisce una connessione wireless per l’ufficio completamente sicura e protetta da intrusioni, una connessione per gli ospiti in visita all’ufficio, la possibilità per gli impiegati in viaggio di accedere a distanza alla stessa rete dell’ufficio.

2. Quali sono quindi i punti di forza dei prodotti Aruba Networks pensati per le Pmi, soprattutto per quanto concerne mobilità, accesso remoto, flessibilità e semplicità d’installazione?

Gli access point remoti (RAP, remote access point) descritti sopra rappresentano la soluzione di maggior appeal per le Pmi che hanno impiegati spesso in viaggio. Le soluzioni Aruba supportano numerose funzionalità che garantiscono la navigazione in rete in completa sicurezza grazie anche a RADIUS, un firewall personalizzabile. Inoltre, gli AP offrono servizi di localizzazione in tempo reale e supportano il VoIP. Si tratta quindi di soluzioni altamente scalabili e funzionali e le aziende possono constatare che l’implementazione e la configurazione risultano estremamente semplici.

3. Le soluzioni WAN di Aruba Networks riescono a soddisfare le esigenze di contenimento dei costi e ROI tipiche delle Pmi?

I RAP (Remote Access Point)Aruba sono completamente “standalone”, cioè non necessitano di ulteriori firewall o router VPN come le soluzioni offerte da altri produttori.

Si tratta di soluzioni a se stanti, in grado di connettere uffici remoti e utenti alla rete aziendale attraverso un tunnel IPSec. L’utente collega semplicemente l’access point alla porta ethernet del router a casa o nel ufficio remoto e la connessione alla rete aziendale avverà in maniera completamente automatica.

4. Quali tipologie di aziende possono trarre i maggiori benefici dai vostrri prodotti e soluzioni wireless?

Prima di tutto, le aziende con un alto tasso di dipendenti che viaggiano frequentemente.
Anche in piccole e medie imprese nelle quali la maggior parte dei dipendenti lavora da casa o viaggia spesso, la configurazione e la manutenzione di client “classici” basati su VPN può causare un serio problema per il reparto IT. Questo vale sopratutto per quel genere di dipendenti che lavorano come consulenti esterni e utilizzano il proprio portatile.

Per un’azienda di questo tipo risulta molto più facile implementare il nostro Remote Access Point, installando un piccolo controller in azienda e collegando al router broadband a casa o nell’home office l’access point senza fili.

In secondo luogo, le aziende con un numero elevato di visitatori.
Il modo più semplice per permettere agli utenti guest l’accesso a una rete aziendale è l’utilizzo di una connessione wireless. Tale connessione però deve essere facile da amministrare, estremamente sicura e altamente scalabile.

Quello che nella realtà aziendale accede spesso è che una rete wireless inizialmente “piccola” si espande molto velocemente perchè deve supportare un sempre crescente numero di utenti.

Anche in una piccola azienda, la rete per gli utenti guest deve essere collocata in più di un luogo (la reception ad esempio) e un’impresa con 30 – 50 persone potrebbe richiedere 3 o 4 access point per coprire tutto l’ufficio. I più piccolo controller Aruba è in grado di gestire fino a 6 access point in contemporanea.

5. Cosa può dirci dei livelli di sicurezza WAN?

«Gli uffici remoti collegati in rete tendono ad essere ad alto rischio di accessi indesiderati in quanto nessun amministratore di server di sicurezza è presente sul posto per rinforzare i controlli d’accesso», ha dichiarato John Girard della nota azienda Gartner. nel report ‘Cool Vendors in Infrastructure Prevention’ pubblicato a Marzo 2007.

Quando si parla di sicurezza non si intende la sicurrezza WAN ma la sicurezza di tutta l’infrastruttura che permette l’accesso da remoto alla rete aziendale. Gli utenti che si collegano tramite una rete senza fili da casa al network aziendale rappresentano un rischio notevole per le imprese. Solo mettendo al sicuro l’ufficio remoto si è in grado di ridurre drasticamente i rischi di virus e accessi indesiderati ai dati sensibili.

6. La nuova sede italiana introduce nuove prospettive e opportunità per le Pmi locali. Cosa può anticiparci della visione e dei piani della società a questo riguardo?

Con il nuovo ufficio per lo sviluppo del nostro business anche in Italia, ci si propone di consolidare la nostra presenza in tutta la regione EMEA.

In generale, il nostro obiettivo è fare in modo che la rete in ogni ufficio della stessa azienda sia uguale per tutti, indipendentemente dalla dislocazione geografica dell’utente.

Quando un portatile viene acceso, a casa, in un altro ufficio o semplicemente in un’altra stanza dello stesso ufficio, la rete deve apparire sempre identica, con le stesse policy di sicurezza e la stesso tipologia di utilizzo. E tutto questo deve essere molto semplice da installare e gestire.