Nuova Adsl Alice Business Premium 20 Mega: miglioramento o peggioramento?

di Filippo Vendrame

scritto il

Telecom Italia – dopo aver lanciato Alice 7 Mega per l’utenza casalinga – si è ricordata anche dei professionisti e delle aziende, rimodulando e proponendo nuove offerte dedicate al mondo Business.

Per far questo, ha affiancato alla classica “Alice Business 20 Mega” l’offerta “Alice Business Premium 20 Mega”, che con grosse probabilità  andrà  in un futuro a sostituirla. Una semplice variazione di nome?

La risposta è no: fra le due offerte ci sono delle differenze, anche se si tratta principalmente di un aumento degli strumenti accessori, specificatamente destinati all’uso aziendale. Vediamo cosa cambia.

Resta invariata (purtroppo) la banda in upload a 384Kbit. Non è tantissimo, visto che altri provider offrono in ADSL 2+ banda in invio fino a 1Mbit (molto utile in caso di voip, allegati e-Mail pesanti, e così via).

Molti studi o mini aziende chiedono sempre di più una maggiore banda in up e non si capisce la scelta di Telecom. Specie considerando che la versione home di questa offerta è stata portata a 512Kbit: una scelta assurda?

Anche la banda minima garantita è di soli 40Kbit, altra scelta discutibile. Molti altri provider offrono (facendola pagare salata, ovviamente) infatti una garanzia di banda ben più alta. C’è da dire tuttavia che stiamo parlando, e visto che le reti sono tutte sue non credo che si evidenzieranno molti problemi in tal senso con cadute di linea o disservizi gravi.

Fin qui, ci fermiamo alla semplice connettività . Abbiamo poi servizi aggiuntivi, destinate alle aziende: 5 caselle e-Mail da 50MB (dotate di antivirus e antispam) del tipo user@nomeazienda.191.it, con possibilità  di inviare e ricevere allegati fino a 25MB (un po’ poco, forse, calcolando le esigenze enterprise). Infine il classico spazio web per il proprio sito, da 20MB, con un wizard per la costruzione automatica delle pagine (scelta da non effettuare mai, pena una immagine di scarsa professionalità ).

Ancora, rispetto alla altre offerte business, sono state aggiunte 3 licenze antivirus e 3 utenze per ricevere ed inviare fax direttamente tramite e-Mail. Aggiunta la possibilità  di consultare da remoto la propria agenda e la propria rubrica.

Infine, il prezzo: la nuova offerta viene lanciata a 32,99€ + iva, inferiore alla versione Business “semplice” (a 39 euro), anche se questo prezzo probabilmente sarà  solo promozionale.

Si tratta insomma di un’offerta che più che sulla connettività  vera e propria sembra voler giocare sui servizi di valore aggiunto dedicati agli uffici o alle piccole aziende.

In conlusione una piccola riflessione: per approfondire le peculiarità  del servizio, ho fatto una paio di telefonate al 191 per ottenere informazioni e per testare la preparazione degli operatori. Pessimo responso.

Da un lato c’era una sorta di frettolosità  nel voler chiudere la conversazione, e dall’altra una conoscenza non certo esemplare della materia. Il servizio clienti dovrebbe essere pronto ad aiutare chi non ha le idee ben chiare in materia, e invece…

Sentirsi rispondere che “le offerte si possono leggere direttamente dal sito” di certo non è di grosso aiuto, per un utenza che investe soldi in connettività . Ma questo – sfortunatamente – è lo standard medio dei call-center italiani.
Peccato.