Linea Amica Abruzzo, un aiuto alle popolazioni colpite dal sisma

di Francesca Mancuso

scritto il

Sono disponibili da ieri tre operatori specializzati nel fornire informazioni e aggiornamenti utili sulle iniziative in favore dei terremotati dell'Aquila. Online anche due pagine con notizie e numeri utili

Una “Linea Amica” dedicata ai terremotati dell’Abruzzo. Da ieri, il Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione ha messo a disposizione tre operatori specializzati sulle novità normative che quotidianamente vengono portate avanti per aiutare i cittadini e le amministrazioni colpite dalla tragedia.

Il servizio Linea Amica, attivato a febbraio, è il più grande network europeo di relazioni con il pubblico e conta già oltre 5 mila URP. In questo caso, assoluta priorità viene data alle chiamate legate al sisma. In particolare, vengono fornite informazioni sui punti principali dell’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri, emanata lo scorso 9 aprile 2009, che prevede:

  • sospensione del versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali concessa ai datori di lavoro e ai lavoratori autonomi fino al 30 novembre;
  • consegna dei medicinali a carico del SSN fino al 31 maggio 2009 nei comuni terremotati da parte dei farmacisti pubblici e privati anche dietro presentazione di ricetta medica semplice;
  • rinegoziazione di mutui contratti dalla popolazione;
  • compensi per lavoro straordinario a favore del personale dell’Ufficio Territoriale del Governo dell’Aquila, delle Regione Abruzzo, della Provincia e del Comune dell’Aquila;
  • rimborsi dovuti alle organizzazioni di volontariato;
  • polizze assicurative a garanzie di eventuali danni in favore di liberi professionisti; apertura conti fruttiferi da parte del Dipartimento della Protezione Civile;
  • sospensione pagamenti fatture per i soggetti residenti nei comuni colpiti dal sisma; recupero e messa in sicurezza dei beni culturali;
  • contributi, da parte del Commissario delegato con l’aiuto dei Sindaci, per i nuclei familiari che hanno avuto la casa distrutta fino ad un massimo di 400 euro mensili, con particolari misure per invalidi e portatori di handicap;
  • riapertura discariche per gestione rifiuti urbani;
  • recupero per mancato svolgimento attività didattica;
  • contributo per coprire spese straordinarie di prima assistenza ed attuazione interventi urgenti.

Oltre agli operatori telefonici, sul sito web di Linea Amica sono state attivate due pagine contenenti informazioni utili. La prima “Le notizie di Linea Amica Abruzzo” riporta lanci di agenzia e di siti istituzionali con le iniziative di enti pubblici e privati per aiutare le popolazioni colpite dal sisma. Tra essi INPDAP, Unioncamere, il WWF, il Ministero dell’Istruzione, ma anche iniziative come le visite oculistiche e gli occhiali da vista gratuiti.

La seconda pagina, invece, contiene “I riferimenti per i cittadini indicati da Linea Amica“. Numeri utili, indirizzi, conti corrente, informazioni sulla viabilità verso le zone terremotate. Vi si trovano attualmente i riferimenti delle forze dell’Ordine dell’Aquila, della Protezione civile, del CISS Abruzzo e del Prono Anas.