L’UE stanzia nuovi fondi per il progetto Galileo

di Marina Mancini

scritto il

Si potranno presentare sino a marzo 2009 i progetti legati al programma Galileo, il progetto che realizzerà nuovo sistema di radionavigazione satellitare europeo  e di posizionamento via satellite

Sono 40 i milioni di euro che l’Unione Europea ha stanziato per lo sviluppo del programma Galileo.

Le applicazioni legate al programma hanno visto crescere di quasi il 60% i fondi da destinare al progetto rispetto a quanto era stato previsto nel 2007.

Galileo è il nuovo sistema di radionavigazione satellitare europeo e di posizionamento via satellite.

Lanciato dalla Commissione europea e sviluppato in collaborazione con l’Agenzia spaziale europea, è sul punto di fornire all’Unione europea una tecnologia indipendente rispetto al GPS americano e al GLONASS russo.

In partenza, il costo complessivo del programma Galileo, dal 1999 ad oggi,
era stimato tra 2,2 – 2,95 miliardi di euro, in funzione della portata
della cooperazione con gli Stati Uniti e dell’uso di sistemi terrestri.

La presentazione ufficiale dei nuovi finanziamenti, il segmento definito "Growing
Galileo
", si è svolta il 27 e 28 gennaio scorsi, a Bruxelles, a cura della GNSS, European Global Navigation Satellite System Supervisory Authority.

L’incontro rivolto a rappresentanti dell’industria, delle PMI, dei settori pubblici e di tutta Europa, si è diviso in una prima sessione dedicata d una conferenza su piani, assistenza e strategie per il GNSS; la seconda giornata è stata interamente dedicata alle informazioni sul come
accedere ai finanziamenti.

Un’opportunità dunque per PMI e aziende del settore; c’è da sottolineare che solo 1 milione di euro dell’intero stanziamento sarà destinato a supporto tecnico e amministrativo, la restante parte andrà allo sviluppo delle applicazioni volte a dimostrare l’efficienza, l’efficacia ed i benefici del nuovo sistema satellitare.

I progetti da finanziare potranno essere presentati sino a marzo 2009.

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso