Carta d’identità elettronica per gli impiegati statali tedeschi

di Roberta Donofrio

scritto il

I dipendenti del governo federale della Germania saranno dotati di una speciale card che consentirà di effettuare il controllo di accesso, registrare i tempi di lavoro e una serie di altre funzioni

Identità elettronica per gli impiegati statali tedeschi: a stabilirlo è stata una normativa approvata nei giorni scorsi per l’introduzione del tecnologico documento di riconoscimento in tutta l’amministrazione federale. Le vecchie carte d’identità utilizzate negli ultimi 30 anni saranno quindi sostituite con le nuove schede che contengono chip più difficili da contraffare.

Il Bundesdruckerei, uno dei principali fornitori di tecnologie ad alta sicurezza per i sistemi ID, che in Germania produce anche passaporti ed altri documenti di riconoscimento, ha sviluppato la nuova card in collaborazione con l’Ufficio Criminale e Federale (BKA) e l’Ufficio Federale per la Sicurezza IT (BSI).

Oltre al controllo di accesso, le nuove card consentiranno di compiere una serie di operazioni per le quali non c’è stato finora un solo strumento standardizzato in tutta l’amministrazione federale. Questi installazioni includeranno firme elettroniche e la registrazione degli orari di lavoro.

La sicurezza delle nuove schede è garantita dai materiali di realizzazione: saranno fatte di policarbonato, i dati personali saranno incisi con il laser e presenteranno microiscrizioni ed inchiostri a prova di copia.

L’archiviazione dei dati sul chip resterà responsabilità della singola autorità, che deciderà quali funzioni devono essere applicate alla carta. Spetterà invece al proprietario l’autorizzazione per visualizzare i dati personali soggetti a particolari protezioni.