Easy walk: la strada alla portata dei non vedenti

di Roberta Donofrio

scritto il

L?Unione Italiana Ciechi ha adottato il sistema di geolocalizzazione satellitare applicato al cellulare sperimentato dalla Regione Piemonte

Dopo un anno di sperimentazione, l’Unione Italiana Ciechi ha firmato l’accordo di commercializzazione di Easy walk, il sistema satellitare di mobilità applicato ai cellulari.

Il servizio è stato promosso dalla Regione Piemonte con la collaborazione del Centro Nazionale Tiflotecnico (ausilii per non vedenti), che in via sperimentale lo scorso anno ha fornito gratuitamente questa innovativa tecnologia a 3000 non vedenti residenti sul territorio per testarne l’efficacia.

Easy Walk, per rispondere a tutte le esigenze della sua utenza, è stato dotato di un funzionamento molto semplice: sono sufficienti solo due tasti del cellulare per fruire dei suoi servizi. Il tasto “freccia in su” connette l’utente ad un centro di assistenza in funzione 24 ore su 24, in cui gli operatori mediante la rilevazione satellitare localizzano il possessore del cellulare per guidarlo fino a destinazione.

Con il tasto “freccia in giù”, invece, viene attivato un sistema automatico di indicazione del percorso che grazie alla tecnologia text to speech traduce le informazioni generate dal sistema di geolocalizzazione in espressioni vocali. L’utente in questo modo potrà identificare in tempo reale gli indirizzi e acquisire maggiore padronanza della strada.

Accortasi delle potenzialità la Vodafone Spagna ha acquistato la nuova tecnologia e l’ha presentata qualche giorno fa al GSM World Congress di Barcellona. Alla Regione Piemonte va quindi il merito di aver realizzato un sistema che diventerà presto lo standard internazionale di mobilità per i cittadini non vedenti.