Da Microsoft una piattaforma IT per la PA

di Redazione PMI.it

scritto il

Si chiama Citizen Service Platform ed è la nuova piattaforma Microsoft per soluzioni di e-government, pensata per ottimizzare i processi della PA

Migliore interazione con i cittadini e dialogo tra istituzioni più diretto ed efficace, grazie alla nuova Citizen Service Platform (CSP). &Egrave quanto promette la società informatica Microsoft che, nel corso del Government Leaders Forum Europe di Berlino, ha presentato la sua nuova piattaforma IT pensata per le esigenze della PA.

«Le tecnologie possono aiutare le istituzioni locali e regionali a colmare i divari in termini di efficienza e modernizzare i servizi, ma molte pubbliche amministrazioni non sono adeguatamente dotate per rispondere alle aspettative dei cittadini a causa di una mancanza di fondi, tecnologie, competenze tecniche o risorse», ha dichiarato Jean-Philippe Courtois, presidente di Microsoft International.

CSP è studiata per integrarsi con i sistemi di qualunque pubblica amministrazione in qualunque Paese: focalizzandosi sui servizi online generalmente erogati da tutte le PAL, Microsoft ha messo punto una piattaforma di soluzioni flessibili e personalizzabili, che potrà essere modellata sulle peculiarità delle diverse amministrazioni pubbliche che vi faranno ricorso, adottandole ed integrandole nelle proprie infrastrutture IT.

Un recente studio condotto da Capgemini per conto della società, ha evidenziato come l’80% dei servizi al cittadino e alle imprese venga erogato a livello locale, con oggettive difficoltà di gestione per le amministrazioni. In questo senso, l’obiettivo della piattaforma è quello di colmare il gap fra la domanda di efficienza da parte della comunità e l’offerta di servizi pubblici online realmente efficaci.

Per quanto riguarda lo scenario italiano, secondo il direttore della divisione Public Sector di Microsoft Italia, Anna Di Silverio, la necessità di rispondere a cittadini e imprese con una crescente qualità dei servizi porta anche le nostre pubbliche amministrazioni a non potersi sottrarre alle sfide dell’innovazione. E per incrementare l’efficienza operativa finale, è importante dotare i dipendenti pubblici che operano nell’IT di strumenti sempre più efficaci.

In questo senso, Di Silverio ha sottolineato l’impegno di Microsoft, in partnership con numerose aziende locali, a rendere disponibile la piattaforma, completa di servizi per la PA italiana, entro la prossima primavera.