Ancora phishing…e ancora polizia postale

di Marianna Di Iorio

scritto il

La polizia postale è ancora l'oggetto di un nuovo caso di phishing. Ad essere colpiti, questa volta, sono stati gli utenti di Internet delle zone di Napoli

Il phishing sembra ormai essere il fenomeno negativo degli ultimi tempi. Dopo il recente caso di inizio mese, gli utenti delle zone vicino Napoli devono fare i conti con un problema simile: false email che sfruttano il nome rassicurante della polizia postale.

La nuova strategia utilizzata dai cybercriminali, che puntano a “rubare” i dati sensibili dei malcapitati, sta riscuotendo un notevole successo, principalmente tra coloro che hanno poca dimestichezza con la Rete.

In particolare, l’email incriminata riporta la seguente intestazione: polizia postale – Avviso di Sicurezza per il 2008. In sostanza, si invita l’utente ad apportare delle verifiche e delle modifiche al proprio conto corrente postale online, collegandosi al “falso” sito delle Poste Italiane.

Diverse sono, ad ogni modo, le precauzioni e le strategie di difesa pubblicizzate in Rete. La stessa polizia consiglia di fare caso al linguaggio utilizzato nel corpo della email, che la maggior parte delle volte contiene numerosi errori.