Come pagare le tasse da smartphone

di Filippo Vendrame

scritto il

Satispay, la startup italiana dei pagamenti tramite smartphone, ha deciso di abbracciare PagoPA, il sistema di pagamento elettronico per la Pubblica Amministrazione. Questo significa sfruttare la piattaforma di mobile payment per versare le tasse.

Per PagoPA è un’importante apertura verso le forme di pagamento digitali, processo già avviato a luglio con l’integrazione dei servizi di pagamento di PayPal.

=> Pagamenti digitali, nuovi servizi PagoPA – PMI.it

PagoPA sta dunque diventando un concreto strumento di semplificazione per privati e aziende. D’altronde, le esigenze delle persone e l’esperienza d’uso sono al centro degli obiettivi di PagoPA.

L’integrazione di Satispay con PagoPA rientra di fatto in un ampio disegno di inserimento di tutti i servizi di pagamento che l’utente utilizza abitualmente.

Utilizzare Satispay per pagare attraverso PagoPA sarà semplice. Basterà inserire nel form online il proprio numero di cellulare, per poi confermare l’operazione dallo smartphone.

Per il 2017, Satispay non applicherà commissioni sulle transazioni mentre per il 2018 prevede commissioni di 0,20 euro a transazione per i pagamenti superiori a 10 euro.