I 5 software più scaricati in ambito sicurezza sono anche quelli indispensabili?

di Stefano Besana

scritto il

Mi sono di recente imbattuto in un Tech 5 della simpaticissima Giuliana (stiamo parlando, per chi non lo avesse capito, di ICTv.it).

Il video prende in esame i software più scaricati dal portale download.html.it in ambito sicurezza.

Vediamo assieme alcune cose:

La classifica dunque vede al primo posto AVG Anti-Virus che assume il ruolo di leader in questo campo.

Io sono dell’opinione che AVG sia un ottimo antivirus, ma che da solo non basti a garantire un protezione eccellente del proprio PC.

Personalmente non lo utilizzo, sebbene l’ho provato, credo che un antivirus debba trovare anche un certo feed-back positivo da parte dell’utente.

Io personalmente utilizzo Avast! che considero un programma antivirus eccellente grazie e soprattutto ai moduli integrati che il software presenta.

Protezione per software P2P, Outlook e posta elettronica, messaggistica istantanea, protezione di rete, protezione web, etc… va da sé che non esiste un software perfetto per eccellenza (a mio parere) tutto sta nel trovare la corretta combinazione che permetta sicurezza e comodità al tempo stesso.

Inutile entrare in polemica con la scarsa sicurezza di sistemi Microsoft rispetto a quelli *UNIX, non porterebbe che a sterili confronti. Un sistema Windows non è di per sé “un colabrodo” dal punto di vista della sicurezza, certo è che le minacce alle quali è esposto sono sensibilmente maggiori rispetto a quelle di altri sistemi.

Personalmente ritengo che la corretta protezione debba partire non solo da una maggiore consapevolezza ma anche da una combinazione di software di sicurezza. Seguendo alcune piccole norme e munendosi di alcuni programmi indispensabili, non si avranno particolari problemi.

Quali sono questi programmi irrinunciabili?

  • Antivirus: Avast!, AVG, AVS o comunque altri prodotti gratuiti in grado di garantire un buon livello di protezione a costo zero;
  • Firewall: Outpost o ZoneAlarm sono due buoni prodotti, il firewall di Windows SP2 non è un cattivo prodotto sebbene garantisca un controllo minore;
  • Anti-Malware: SpyBot e Ad-aware possono lavorare in coppia e garantire una pulizia del PC oltremodo efficace;
  • Ottimizzazione e controllo: non indispensabili, ma molto utili sono i programmi appartenenti a questa categoria. CCleaner ne è un esempio classico.

Un PC Windows con un’adeguata protezione e un uso consapevole non rappresenta un sistema instabile e pericoloso. In Internet (e soprattutto su usenet) è diffuso un “aforisma” che suona come: “Il 90% dei problemi di un PC è tra la tastiera e la sedia.”