Aziende tra iOS, Android e Windows Phone

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Le aziende sono sempre più interessate allo sviluppo di app per smartphone e tablet Android; aumenta il consenso in ambito business per l’OS di casa Google, con iOS che mantiene salda la sua posizione di riferimento, mentre diminuisce l’interesse per i dispositivi dotati di OS Microsoft. La fotografia della situazione è stata scattata attraverso un recente sondaggio di Appcelerator, condotto attraverso domande a direttori IT, CEO, CTO e altre figure legate al segmento mobile.

I dispositivi Apple mantengono salda la loro posizione di supremazia, catturando l’attenzione dell’80% dei partecipanti alla ricerca; i dispositivi Android seguono a ruota con il 71% dell’interesse, ben 7 punti percentuali in più rispetto al trimestre precedente. Il crescente interesse per la piattaforma Android è in prima linea dovuto alla sempre crescente quota di mercato occupata dal robottino verde, nonché alla sempre crescente diffusione del fenomeno BYOD, che richiede lo sviluppo di app per differenti piattaforme. Le cifre si mostrano decisamente differenti quanto di passa a Windows Phone; le preferenze vanno solamente al 26% e al 25% del campione quanto di parla rispettivamente di smartphone e tablet. Più del 60% degli intervistati pensa che Windows 8 abbia fallito come piattaforma mobile. Le cose non vanno molto meglio per i dispositivi Blackberry, scelti solamente dal 12% del campione, seppure mostrino una crescita percentuale di 2 punti rispetto allo scorso trimestre.