SPID: come ottenere un’identità digitale gratuita con Poste

di Redazione PMI.it

scritto il

Guida alla richiesta dell'identità digitale SPID con Poste, sempre gratuita: tutte le opzioni e le istruzioni per l'attivazione allo sportello o da remoto

Per ottenere gratuitamente un’identità digitale, si può fare domanda di proprie credenziali  SPID utilizzando il servizio di Poste Italiane, che fornisce l’identità digitale di primo, secondo o terzo livello. E’ possibile andare direttamente all’ufficio postale, oppure attivare l’identità da remoto tramite App oppure online: in tutti i casi l’operazione è gratuita. Lo SPID consente di accedere a tutti i servizi online (compreso il Fascicolo Sanitario Elettronico con la Certificazione Vaccinale Covid) ed i tre livelli forniti corrispondono ai fattori di riconoscimento (solo password, password + codice su telefonino, ecc.), rendendo via via l’identità digitale più sicura. In base ai dati comunicati dal provider accreditato Poste ID, ad oggi sono 5mila i servizi pubblici e privati abilitati e oltre 20 milioni gli italiani che hanno attivato l’Identità Digitale.

=> SPID: Guida al rilascio dell’identità digitale

Attivazione SPID all’ufficio postale

Per l’attivazione presso lo sportello postale, che comunque richiedere un passaggio da remoto, bisogna prendere un appuntamento online, facendo una pre-registrazione sul sito posteid.poste.it. Si inseriscono i dati, si sceglie l’ufficio e si prenota il ticket. Si può effettuare la prenotazione anche utilizzando la app Ufficio Postale oppure tramite Whatsapp al numero 371 5003715. Occorre presentarsi con un documento di identità valido e tessera sanitaria, fornendo un numero di cellulare e un indirizzo email. Non ci sono moduli da compilare alcun modulo: in pochi minuti l’operatore rilascerà l’identità SPID .

Attivazione online o via App

L’attivazione da remoto può invece essere effettuata utilizzando la app oppure il servizio online. La app Poste ID si scarica gratuitamente sullo smartphone. Chi ha un passaporto italiano o una carta di identità elettronica inquadra con lo smartphone (che deve essere dotato di tecnologia NFC) i documenti e il proprio volto e avvicina il documento al cellulare per consentirne una lettura elettronica. Per chi ha la carta di identità elettronica e si ricorda il PIN, la procedura è ancora più semplice: non sono richieste foto o video e l’attivazione è immediata.

Altra procedura di riconoscimento possibile, un bonifico SEPA standard, proveniente da un conto corrente italiano intestato o cointestato al richiedente, del costo simbolico di un euro, che verrà restituito al termine della procedura.

La modalità web, invece, è riservata ai clienti Bancoposta e Postepay, oppure a chi possiede una CNS (Carta nazionale dei servizi) o una firma digitale. I clienti Bancoposta e Postepay inseriscono la password che utilizzano per accedere ai servizi di Poste Italiane e ricevono un codice di verifica sul cellulare: in pochi minuti l’identità digitale sarà attiva. La CNS consente di registrarsi collegando il lettore o la chiavetta USB al computer e inserendo il PIN, mentre la firma digitale può essere utilizzata per siglare un apposito modulo fornito online.

Possono effettuare l’attivazione anche gli italiani residenti all’estero, utilizzando la carta d’identità elettronica o il passaporto. Il sistema supporta senza problemi sia i cellulari degli operatori italiani sia le numerazioni rilasciate dagli operatori esteri. È sufficiente un click, si cambia il prefisso e si seleziona il numero appartenente a un operatore estero. In ogni caso, per informazioni e chiarimenti è a disposizione il numero gratuito 800.007.777, dal lunedì al sabato dalle 8:00 alle 20:00, esclusi i festivi. Oppure il nuovo video tutorial di Poste Italiane che spiega passo dopo passo come attivare SPID presso l’ufficio postale.

I tre livelli SPID che si possono richiedere

  • SPID livello 1: consente l’accesso ai servizi che richiedo l’autenticazione solo con la password;
  • SPID livello 2: bisogna inserire maggiori credenziali, ovvero la password e poi l’App PosteID o un codice OTP via SMS su numero di telefono certificato. E’ il livello di sicurezza previsto ad esempio per la dichiarazione dei redditi precompilata online, per presentare le domande all’INPS (ammortizzatori sociali, congedi, permessi), per effettuare pratiche online relative al rapporto di lavoro (dimissioni).
  • SPID livello 3: richiede password, l’App PosteID e il PIN SPID 3.