Catasto 2.0: nuovo Sistema Integrato del Territorio

di Redazione PMI.it

scritto il

Dal primo febbraio attivo il Sistema Integrato del Territorio al posto del sistema cartografico catastale: ecco come funziona la piattaforma delle Entrate.

Il Catasto si rinnova grazie alla nuova piattaforma integrata dell’Agenzia delle Entrate. Il SIT (Sistema Integrato del Territorio, catalogo nazionale degli immobili, incrocia e rende interoperabili le diverse informazioni georeferenziate provenienti da tutto il Paese (ad eccezione delle Province Autonome di Trento e di Bolzano), censendo oltre 74 milioni di immobili urbani e 60 milioni di immobili rurali (terreni).

Il SIT diventa operativo il primo febbraio e progressivamente andrà a raccogliere i dati di tutti gli immobili in Catasto, sostituendo di fatto l’archivio cartaceo. Il nuovo catalogo 2.0 offrirà un servizio più completo e preciso, con una migliore localizzazione e descrizione delle caratteristiche ai fini fiscali di ciascun immobile (informazioni identificative, tecniche e censuarie, valore fiscale e dati provenienti da fonti esterne).

In pratica, a portata di mouse ci saranno tutti i dati catastali, le immagini aeree della zona in cui è ubicato un immobile, le unità immobiliari censite in ogni specifica categoria catastale, classificate anche in base al numero di vani o al valore della rendita. Si potranno effettuare confronti tra classamenti ed operare ricerche tramite “livelli” sovrapponibili da attivare o disattivare a piacimento, così come nella cartografia catastale, per visualizzare o meno dati censuari, informazioni dell’Osservatorio del mercato immobiliare, orto-foto digitali ad alta risoluzione, grafi stradali ecc.