Tratto dallo speciale:

Dichiarazione Precompilata online, modifica e invio dal 19 maggio

di Redazione PMI.it

scritto il

Dichiarazione dei redditi precompilata online sul portale web dedicato dal 10 maggio, modifica e invio dal 19 maggio: scadenze, istruzioni e novità 2021.

Entra nel vivo la stagione dichiarativa, con l’Agenzia delle Entrate che nella giornata del 10 maggio mette a disposizione online la dichiarazione dei redditi precompilata relativa all’anno di imposta dello scorso anno. Ad essere accessibili, inizialmente in sola consultazione, sono il modello 730 ed il modello Redditi. Per ottenere tutte le informazioni – date e scadenze da ricordare, novità di quest’anno, risposte alle domande più frequenti (FAQ) e istruzioni per modificare e inviare il modello – l’Agenzia delle Entrate ha aggiornato alla versione 2021 il consueto portale web raggiungibile all’indirizzo:  https://infoprecompilata.agenziaentrate.gov.it.

=> Dichiarazione precompilata dal 10 maggio, come si accede

Precompilata: online e accesso ai modelli

Dalla home, si segue il percorso: I passi da seguire > verifica se hai bisogno di abilitarti. Chi ha le credenziali può cliccare su accedi alla tua dichiarazione precompilata,  sotto la voce I passi da seguire. Per accedere alla propria dichiarazione dei redditi precompilata è possibile utilizzare: il Sistema pubblico per l’identità digitale (SPID); le credenziali dei servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate; (per i vecchi utenti registrati) il PIN INPS; la Carta nazionale dei servizi (CNS); la Carta di Identità Elettronica (CIE); PIN rilasciato dalla Guardia di finanza e credenziali rilasciate da altri soggetti individuati con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate del 7 maggio 2021; l’assistenza di un CAF o un professionista abilitato. Per richiedere assistenza telefonica è inoltre disponibile un Contact Center ai numeri: 848.800.444 da rete fissa, 06 966.689.07 da cellulare, e +39 06.966.689.33 per chi chiama dall’estero.

Gli eredi possono consultare, correggere, integrare e trasmettere per via telematica la precompilata del defunto previa abilitazione presso un qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate o richiesta via PEC. I coeredi autorizzati possono poi visualizzare e stampare la dichiarazione e i documenti correlati.

Calendario dichiarazione dei redditi

Il periodo di consultazione ha lo scopo di consentire ai contribuenti di prendere confidenza con i modelli precompilati dal Fisco e l’elenco dei dati disponibili (ticket, rette, rimborsi, eccetera), con l’indicazione dei dati inseriti e non inseriti e delle relative fonti informative, così da verificare che tutte le informazioni siano corrette e decidere se accettare la dichiarazione dei redditi così com’è o preparare la documentazione necessaria per modificarla e/o integrarla, ad esempio per avere accesso a detrazioni fiscali non indicate dall’Amministrazione Finanziaria.

Per effettuare modifiche, nel caso in cui non si intenda accettare la dichiarazione precompilata dal Fisco così com’è, bisognerà attendere il 19 maggio, stessa data per la possibilità di invio dei modelli. Per quanto riguarda la scadenza relativa alla presentazione del modello 730, le date di riferimento cambiano a seconda delle casistiche: contribuenti che presentano il modello 730 tramite il proprio sostituto d’imposta; contribuenti che, avvalendosi della  precompilata, provvedono direttamente all’invio del  730 e coloro che si avvalgono di un CAF o professionista abilitato a prestare assistenza fiscale (dottore commercialista, esperto contabile o consulente del lavoro). Per i rimborsi, le somme a credito risultanti dalla dichiarazione vengono rimborsate dal primo mese utile successivo a quello di presentazione della dichiarazione. Quindi, un contribuente che presenta il modello 730 in giugno avrà il rimborso fiscale in luglio e così via.

Scadenze modifica e invio Precompilata

  • 19 maggio: possibilità di modifica e invio del 730 e del modello Redditi precompilati;
  • 25 maggio: possibilità di invio del modello Redditi aggiuntivo del 730 e del modello Redditi correttivo;
  • 26 maggio: compilazione assistita del quadro E del 730/2021;
  • 30 settembre: ultimo invio del 730 precompilato inviati in via autonoma;
  • 30 novembre: ultimo invio del modello Redditi precompilato e per quello correttivo o aggiuntivo del 730;
  • 28 febbraio: ultimo giorno utile per inviare il modello Redditi precompilato tardivo.

Scadenze presso il CAF

Chi presenta la dichiarazione dei redditi affidandosi ad un CAF o professionista, riceverà copia del 730, prospetto di liquidazione, modello 730-3 elaborati sulla base dei dati e dei documenti presentati dal contribuente entro il:

  • 15 giugno per le dichiarazioni presentate entro il 31 maggio;
  • 29 giugno per quelle presentate dal 1° al 20 giugno;
  • 23 luglio per quelle presentate dal 21 giugno al 15 luglio;
  • 15 settembre per quelle presentate dal 16 luglio al 31 agosto;
  • 30 settembre per quelle presentate dal 1° al 30 settembre.