Tratto dallo speciale:

Dichiarazione Precompilata 2021: istruzioni e novità su 730 e Redditi

di Redazione PMI.it

scritto il

Ai nastri di partenza la dichiarazione dei redditi 2021: modelli 730 e Redditi in versione precompilata online dal 10 maggio, novità e istruzioni.

La dichiarazione dei redditi precompilata entra nel vivo: dal 10 maggio è possibile visionare il propri modello dichiarativo (730 o Redditi) dall’apposito sito web dell’Agenzia delle Entrate. Per i primi giorni la dichiarazione resta in sola consultazione, mentre i quelli successivi può essere modificata e inviata (si attende l’aggiornamento del sito ufficiale per avere conferma del calendario 2021).

Il contribuente può accettare la dichiarazione precompilata senza modificare il proprio Modello 730 oppure l’ex Unico (Modello Redditi), oppure la può integrare e/o correggere. Si può procedere direttamente o tramite CAF o professionista delegato (nel 2020, i modelli trasmessi direttamente dai contribuenti tramite la piattaforma telematica sono stati il 17% del totale, di cui il 20% inviato senza modifiche). In caso di accettazione diretta delle dichiarazioni, ma anche in caso di modifiche effettuate attraverso intermediari fiscali che appongono poi il visto di conformità, non si viene sottoposti al controllo documentale da parte dell’Agenzia.

=> Precompilata: i documenti da conservare

Come di consueto, il modello contiene precaricati molteplici informazioni, compresi molti degli oneri detraibili e deducibili già calcolati, sulla base di dati inviati all’Anagrafe tributaria. Il modello 730/2021 è caratterizzato da una maggiore quantità di dati precompilati in relazione proprio alle spese detraibili, come ad esempio quelle per istruzione scolastica. Con l’accettazione diretta o con l’integrazione di questi dati, è possibile ottenere in tempo reale la riliquidazione delle imposte e la determinazione del rimborso spettante o dell’importo a debito. Anche quest’anno è possibile scegliere la compilazione assistita del modello, per i dati relativi agli oneri detraibili e deducibili da indicare nel Quadro E del 730, anche per le spese di familiari a carico.

Novità del Modello 730/2021

Nel Modello 730/2021, che si trasmette entro il prossimo 30 settembre, segnaliamo infine alcune nuove voci che quest’anno trovano posto tra gli oneri deducibili e le detrazioni spettanti.